Daryl Dixon, interpretato da Norman Reedus, si troverà in grossi guai all’inizio della prossima stagione di The Walking Dead. Eppure, secondo quanto riportato dall’attore americano in un’intervista a EW, la sua sorte poteva essere ben peggiore!
Reedus, mesi addietro, ricevette una chiamata senza risposta dal creatore della serie AMC, Robert Kirkman, che fece scattare in lui un campanello d’allarme. Questi infatti gli aveva lasciato un messaggio in segreteria intimandolo di richiamare al più presto: «Mi disse che aveva davvero bisogno di parlare con me e io pensai “ok, ho ricevuto la chiamata. Mi faranno morire nello show!».

Per fortuna, l’intenzione di Kirkman non era affatto quella di far divorare Daryl Dixon da uno zombie: anzi, la sua fu una chiamata di lavoro in cui propose a Reedus di partecipare al suo nuovo progetto, AIR, film diretto da Christian Cantamessa e che uscirà al cinema la prossima primavera. Nel cast sarà presente anche Djimon Hounsou: il loro ruolo sarà quello di due lavoratori alle prese con il mantenimento di un bunker sotterraneo pieno di esseri umani. Dalle loro gesta dipende il destino dell’intera umanità, visto e considerato che fuori dal rifugio l’aria sulla terra si è fatta tossica e irrespirabile.
Pericolo scampato insomma per Norman Reedus, anche se sarebbe più giusto dire che sono i produttori di The Walking Dead a doversi ritenere fortunati. Se avessero fatto morire il beniamino del pubblico… Altro che apocalisse zombie!

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA