jane foster thor love and thunder

In Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame non c’è stata praticamente traccia di Jane Foster, ma a darci delle intriganti notizie riguardo il personaggio di Natalie Portman – che a breve rivedremo in Thor: Love and Thunder – è il romanzo The Cosmic Quest Vol. 2: Aftermath di Brandon T. Snider, considerato canonico e quindi effettivamente parte dell’Universo Cinematografico Marvel.

Siamo nel post-schiocco di Infinity War, e in sostanza, nel libro ci viene detto che grazie al suo contatto con l’Etere (aka la Gemma della Realtà) avvenuto in Thor: The Dark World, Jane percepisce subito il ruolo avuto dalle Gemme dell’Infinito nella sparizione del 50% della popolazione mondiale, e assieme a Thor, se ne va fino a Tonsberg, Norvegia (ovvero: New Asgard) per usare dell’acqua magica di Asgard (la “Water of Sight”) e avere delle informazioni aggiuntive su Thanos.

Certo, nulla di sconvolgente, ma il tutto diventa più interessante se consideriamo che in Thor: Love and Thunder, Jane Foster diventerà a sua volta una supereroina, la Dea del Tuono Mighty Thor. Stando al romanzo, infatti, parrebbe proprio che Jane abbia un dono chiamato Cosmic Awareness (Consapevolezza Cosmica), un’abilità che gli esseri mortali possono acquisire dopo essere entrati a contatto con delle entità od oggetti cosmici come in questo caso l’Etere e la Water of Sight. Che proprio questo possa poi portare Jane a diventare Mighty Thor?

Diretto da Taika Waititi, ricordiamo che Thor: Love and Thunder vanta un cast che, oltre al protagonista Chris Hemsworth e la collega Natalie Portman, comprende anche Chris Pratt nei panni di Star-Lord; Tessa Thompson in quelli di Valchiria; Jaimie Alexander, che tornerà ad interpretare Lady Sif; Sean Gunn come Kraglin; Dave Bautista, che sarà nuovamente Drax; Pom Klementieff nelle vesti di Mantis; Karen Gillan nei panni di Nebula; il quartetto formato da Melissa McCarthy, Sam Neill, Matt Damon e Luke Hemsworth nei ruoli fittizi di Hela, Odino, Loki e Thor nella rappresentazione teatrale della morte del Re di Asgard e infine l’atteso Christian Bale, che presterà il volto al villain Gorr.

Nel frattempo, il protagonista ha annunciato su Instagram che il lavoro sul set è da poco terminato, pubblicando il testo a seguire accompagnato da una foto che ha fatto il giro del web e che trovate QUI:

«Le riprese di Thor: Love and Thunder sono concluse, e oggi è anche la “giornata nazionale del non flettere i muscoli”, quindi ho pensato che questa foto super rilassata fosse appropriata. Il film sarà pazzesco e divertente e potrebbe anche farvi commuovere. Tanto amore, tanti fulmini! Grazie a tutto il cast e alla troupe, che lo hanno reso un altro incredibile viaggio Marvel. Allacciate le cinture, preparatevi e ci vediamo al cinema!!»

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA