Thor: Ragnarok non arriverà nelle sale italiane prima del 25 ottobre 2017, ma Chris Hemsworth parrebbe già avere le idee chiare su cosa vorrebbe dalla pellicola. Come già sappiamo, stavolta il nostro sarà affiancato dal Hulk di Mark Ruffalo, e che ci crediate o meno, il rapporto tra i due potrebbe essere decisamente più comico che eroico!

Spiega l’attore: «Credo che [Thor 3] abbia bisogno di un’iniezione di quella sorta di astuto brio e humor inaspettato, come ha fatto James Gunn con Guardiani della Galassia. Era imprevedibile, e penso che possiamo decisamente usarne una dose».

Prosegue: «Credo che abbiamo meno di quell’ingenuità o divertimento o umorismo che poteva avere il primo Thor. Speravo ne avessimo di più nel secondo film… Siamo stati regali, abbiamo fatto Shakespeare, e l’abbiamo mostrato. Ora credo che sia tempo di andare tipo, “Ok, bene, proviamo qualcosa di diverso”, e Taika ha un approccio brillante e delle idee divertenti su dove potremmo andare e come potremmo arrivarci».

E per Taika, il nostro intende ovviamente Taika Waititi, il cineasta scelto a dirigere questa terza avventura sul Dio del Tuono. Di certo, l’operazione sembrerebbe veramente nelle mani giuste, dato che l’autore ha già precedentemente realizzato una delle pellicole più spassose degli ultimi anni, l’indie mockumentary horror What We Do in the Shadows.

Insomma, che cosa ne pensate dell’eventualità di avere un Thor meno serioso e più burlesco?

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA