Edge of Tomorrow – Senza domani è stata forse la più grossa sorpresa sci-fi del 2014. Ambientato all’interno di una lotta tra la razza umana e una specie aliena, il film di Doug Liman costringeva Tom Cruise a rivivere costantemente lo stesso giorno e il sistema di rewind si ripeteva ogni volta che l’attore moriva. Una prova più che convincente che ora potrebbe ripetersi con un nuovo e ambizioso (probabile che superi i 100 milioni di dollari di budget) progetto fantascientifico. Liman e Cruise, infatti, torneranno a lavorare insieme per Luna Park, un film che a Hollywood circola dal 2011. Il regista aveva già tentato di concretizzarlo scegliendo Jake Gyllenhaal come attore protagonista, ma l’abbandono della star di Everest (visto a Venezia) aveva innescato una girandola di nomi – da Chris Pine a Andrew Garfield – che non aveva portato a nulla. Ma l’esperienza in Edge of Tomorrow ha convinto Liman a puntare di nuovo su Cruise.

La storia racconta di un gruppo di ex impiegati trasformatisi in ricercati, che viaggiano per il mondo rubando l’equipaggiamento necessario per tornare sulla luna e impossessarsi di una preziosa fonte di energia. La star di Mission: Impossible deve ancora confermare ufficialmente la sua partecipazione, ma si tratta solo di formalità. Non appena la sceneggiatura sarà conclusa, la produzione potrà finalmente partire.

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA