Grande attesa per Transformers: The Last Knight, nuovo capitolo dell’amato franchise attualmente in fase di riprese.

Ora, ecco la novità: a bordo del film, pensate un po’, ci saranno anche i nazisti! Tutto a posto fino a qui, ma la polemica arriva inevitabile con la scelta della location: covo dei cattivi, infatti, sarà niente di meno che Blenheim Palace, ovvero la casa dove abitava Winston Churchill, amatissima figura della storia britannica e figura chiave della lotta contro il regime di Hitler.

Per l’occasione, la dimora in questione è stata ricoperta di decorazioni naziste e svastiche: una cosa, questa, che non ha per nulla fatto piacere agli inglesi. Ha dichiarato Tony Hayes, capo dell’associazione che riunisce i veterani britannici che hanno vissuto la guerra sulla propria pelle: «È una vergogna. Blenheim era la casa natale del nostro leader durante la guerra. Tante persone della generazione più vecchia trovano questa scelta terribile. È un insulto». Ha invece detto il Colonnello Richard Kemp, ex comandante delle truppe britanniche in Afghanistan: «So che è solo un film, ma è simbolicamente irrispettoso nei confronti di Churchill. Si rivolterà nella tomba».

Diretto dal solito Michael Bay (che ha risposto qui alle polemiche), ricordiamo che il bramato sequel uscirà nel luglio dell’anno prossimo.

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA