Essere uno dei più grandi porta con se molte responsabilità. Molta fatica. Molto dolore.

E quando se ne vanno i più grandi (e spesso se ne vanno per mano loro) il mondo non può far altro che rimanere sconvolto. Arrabbiato. Triste.

Ecco allora che si alza il coro dei ricordi, dei grazie, dei perchè.

Queste alcune delle dichiarazioni di chi ha avuto la fortuna, il piacere, la gioia, di conoscerlo. Anche se il bello di Robin Williams era proprio che a tutti noi sembrava di conoscerlo. Per tutti, era un grande amico.

Steven Spielberg lo ha definito “un amico” e ha espresso sgomento per la morte di Williams. L’attore aveva interpretato il ruolo di Peter, nel film di Spielberg Hook, Capitan Uncino del 1991.
“Robin era una tempesta di fulmini di genio comico, e la nostra risata era il tuono che lo ha sostenuto. Era un amico e non posso credere che se ne sia andato ”

Chris Columbus, direttore di Williams nel film del 1993 Mrs. Doubtfire, ha detto che guardare l’attore al lavoro era “un privilegio magico e speciale.”
“Abbiamo perso una delle nostre menti comiche più ispirate e dotate, oltre che uno dei più grandi attori di questa generazione. Le sue prestazioni sono diverse da qualsiasi altra cosa avessimo mai visto prima, sono venute da qualche luogo spirituale e ultraterreno. È stata veramente una delle poche persone che meritavano il titolo di “genio”. Siamo stati amici per 21 anni. I nostri figli sono cresciuti insieme, l’ho amato come un fratello. Il mondo era un posto migliore quando c’era Robin . E la sua bella eredità vivrà per sempre.”

Shawn Levy, che ha diretto Williams nei 3 capitoli di Una notte al museo,  l’ultimo dei quali è previsto ucirà nelle sale americane il prossimo 19 dicembre, ha detto: “Sullo schermo e fuori, è stato un formidabile, incredibile generoso ragazzo: con il cuore e con umorismo si è dedicato a rendere felici gli altri. Nel corso della sua straordinaria carriera, Robin ci ha commosso fino alle lacrime; a volte con una risata, a volte con la sua umanità, a volte con entrambe nello stesso momento, una prodezza che pochi artisti hanno eguagliato. Mi mancherà profondamente.”

Anche il presidente Barack Obama ha voluto ricordarlo. “Robin Williams era un aviatore, un medico, un genio, una tata, un presidente, un professore, un Bangarang Peter Pan, e tutto il resto. Arrivò nella nostra vita come un alieno, ma ha finito per toccare ogni elemento dello spirito umano. Ci ha fatto ridere. Ci ha fatto piangere. Ha donato il suo talento incommensurabile, liberamente e generosamente, a chi ne aveva più bisogno – dalle nostre truppe di stanza all’estero agli emarginati sulle nostre strade. La famiglia Obama offre le sue condoglianze alla famiglia di Robin, ai suoi amici, e a tutti coloro che hanno trovato la loro voce grazie a Robin Williams. ”

Il CEO della Disney, Bob Iger, ha elogiato Williams come “una vera Disney Legend” per il suo lavoro in “Aladdin” e altri film. Williams era “un uomo straordinariamente dotato che ha toccato i nostri cuori e non mancava mai di farci ridere.”

Garry Marshall, che diede a Williams la sua prima grande occasione, facendolo protagonista alla fine degli anni ’70 nella commedia della ABC, Mork e Mindy dice: “non dimenticherò mai il giorno in cui l’ho incontrato era seduto nella mia sedia in ufficio e finse di bere un bicchiere d’acqua usando il dito come una cannuccia. Robin era un genio della commedia e uno degli artisti più talentuosi che abbia mai lavorato in televisione o nel cinema. Perderlo così giovane, all’età di 63 anni, è solo una tragedia. Sarò sempre in soggezione di fronte al suo tempismo, al suo talento e alla sua creatività pura e dorata. Poteva rendere felici tutti , ma non se stesso.”

Ben Stiller fan dell’attore da quando era ragazzo, ha detto di essere statao colpito dalla sua “gentilezza e generosità”. “Ha fatto ridere a crepapelle tantissime troupe cinematografiche, molto prima di far ridere il pubblico”.

La Twentieth Century Fox, che ha prodotto e produrrà Una notte al museo, ha salutato Williams definendolo “un immenso talento”. Nel comunicato stampa si legge: “non ci sono davvero parole per descrivere la perdita di Robin Williams. Era immensamente talentuoso, un membro amato della nostra comunità, e parte della famiglia Fox. I nostri cuori vanno alla sua famiglia, agli amici e ai fan. Ci mancherà profondamente.”

L’attore prendeva spesso parte ad eventi benefici, inclusa la serie telethon “Comic Relief” su HBO, ed ha anche recitato in numerosi special comici per la HBO, tra cui la più recente Weapons of Self-Destruction nel 2009. “Robin Williams ha allietato la HBO per tanti anni, con i suoi doni non comuni. Robin era un principe e occupa un posto speciale nel cuore di tutti noi.”

Leggi anche i Tweet che molte Star hanno voluto dedicargli e guarda la gallery dei suoi film da ricordare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA