Ieri vi abbiamo mostrato il primo trailer ufficiale di X-Men: Giorni di un futuro passato, l’atteso nuovo capitolo della saga dedicata ai supereroi mutanti della Marvel. Bryan Singer è tornato a dirigere l’orchestra, dopo averne ceduto momentaneamente il testimone a Mathew Vaughn per il prequel X-Men: L’inizio (di cui però Singer aveva scritto la storia). E la trama di questo nuovo episodio sarà profondamente intrecciata con il film di Vaughn: il team originale della prima trilogia degli X-Men non esiste più. Pochi sono i sopravvissuti e il futuro, per quelli rimasti, non è dei più rosei: in un mondo postapocalittico, infatti, lo scienziato Bolivar Trusk (Peter Dinklage) ha costruito dei robot chiamati Sentinelle che stanano i mutanti e li gettano in campi di concentramento. Per salvare la propria razza, occorre tornare indietro nel tempo e cambiare il passato, per salvare il destino di tutti. Umanità compresa.

Singer si è sempre detto molto fiero di questo film, che sarà più cupo degli episodi precedenti. E ha commentato con Empire alcuni dei momenti chiave visti nel primo trailer. Noi li abbiamo raccolti nella photogallery in fondo a questo articolo: sotto ogni cap, trovate le relative dichiarazioni di Singer.

X-Men: Giorni di un futuro passato uscirà nelle sale italiane il 22 maggio 2014.

Fonte: Empire

© RIPRODUZIONE RISERVATA