Non sarebbe un azzardo dire che L’Uomo d’Acciaio sia uno dei cinecomic più attesi dei prossimi anni. Addirittura, dopo la trilogia del Batman di Nolan, questo reboot potrebbe segnare una nuova era per DC-Warner Bros. Un’impresa titanica che vede al lavoro Zack Snyder (Watchmen; 300) e Christopher Nolan (Il cavaliere oscuro – Il ritorno), rispettivamente nei panni di regista e produttore. Sicuramente, il primo trailer del film rivela un Superman più vicino all’immaginario di Nolan, rispetto alle vecchie pellicole del supereroe, più umano e alla ricerca della sua identità. Non stupirebbe, infatti, se ci fosse anche meno azione del previsto.

Mentre sul web si macinano ipotesi su come sarà L’Uomo d’Acciaio, Snyder ha rilasciato alcune dichiarazioni al L.A. Times sul suo atteso reboot in 3D (convertito in post-produzione): «È una versione di Superman molto più seria e abbiamo dato molta importanza alla mitologia del personaggio. Penso che sia un film per tutti. Comunque vedrete un Uomo d’Acciaio come non lo avete mai visto prima. Sono interessato a Superman perché è il padre di tutti i supereroi. Cosa ha permesso che la cultura pop abbia abbracciato questo tipo di mitologia? Il film non solo esamina questo aspetto, ma racconta anche un’incredibile avventura. È stato un onore poter lavorarci su. Da fan di fumetti, Superman è come la Stele di Rosetta di tutti i supereroi. Volevo essere sicuro che nel film venisse trattato con rispetto».

L’Uomo d’Acciaio uscirà nei cinema il 14 giugno 2013.

(Fonte: L.A. Times)

© RIPRODUZIONE RISERVATA