Bridgerton Zerocalcare

Il grande divoratore di film e serie tv Zerocalcare torna anche sul nuovo numero speciale di Best Streaming, il mensile dedicato al mondo delle piattaforme digitali.

Sul secondo numero della rivista il fumettista ha realizzato una tavola dedicata a Bridgerton, il period drama ambientato durante l’Età della Reggenza inglese e uscito lo scorso 25 dicembre: il primo chiacchierato serial realizzato da Shonda Rhimes per Netflix, con la sua casa di produzione Shondaland, si è rivelato la serie più vista nella storia del colosso di streaming, con 82 milioni di telespettatori nei primi 28 giorni di programmazione.

Non poteva mancare, però, una lettura di Bridgerton all’insegna dell’ironia imperdibile di Zerocalcare, che l’ha vista dall’inizio alla fine e avrebbe anche voluto scrivere «una di quelle recensioni postmoderne ironiche e brillanti», anche se com’è facile immaginare è andata a finire diversamente!

Nella storia del numero di febbraio si parla anche di alcuni elementi di Bridgerton dei quali a livello mediatico si è molto discusso, come lo sguardo femminista e il blind casting (ovvero quella pratica di casting che non considera l’etnia dell’attore, il colore della pelle, la forma del corpo, il sesso e/o il genere).

Ma, al di là di tutto, Bridgerton alla fine sarà piaciuta o meno a Zerocalcare? Beh, scopritelo qui di seguito sfogliando la storia inedita di Best Streaming.

© RIPRODUZIONE RISERVATA