Katniss Everdeen (J. Lawrence) torna più anticonformista che mai nel quarto capitolo della saga che ha fatto innamorare milioni di persone in tutto il mondo. Distinguendosi dal precedente episodio (Il Canto Della Rivolta pt. 1), per velocità e presenza di azione, l’ultimo film della serie tratta dai libri di S. Collins, porta tensione e adrenalina in sala.
J. Lawrence si riconferma l’eroina “no global”, amata da tutti noi, contesa tra il panettiere, Peeta Mellark (Josh Hutcherson), e il soldato-cacciatore, Gale (Liam Hemsworth).
Peeta ritrova sé stesso dopo il depistaggio subito a Capitol City, portando sullo schermo un ottimo J. Hutcherson cresciuto molto dal primo film della serie; Gale delude sia le aspettative di Katniss, dimostrandosi pronto ad usare qualsiasi mezzo per giungere l’obiettivo, che le nostre, non cambiando espressione facciale per ben due ore di film.
In definitiva, un bel film, con molti buoni attori (tra cui ricordiamo: Elizabeth Banks, Woody Harrlenson e Donald Sutherland), che tiene attaccati allo schermo con frequenti colpi di scena e una cadenza di scene che non lascia spazio alla noia. #RV1995

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film