RECENSIONE BATMAN

Che delusione ! Forse sono l’unico a pensarla così ma questo non è un bel film. Ideato, girato e prodotto per fare successo e un grande incasso al botteghino il cavaliere oscuro-il ritorno manca, a mio avviso, di sostanza. È qualcosa di pazzesco,questo é vero: inseguimenti mozzafiato, macchine supertecnologiche e combattimenti all’ultimo sangue ci sono in abbondanza ma incredibili errori di sceneggiatura rovinano tutto. Per quelli come me, innamorati del pazzo e caotico Joker, Bane sarà una delusione perché, alla fine, non si dimostra il cattivo terribile che sembrava (la sua morte rapida e poco emozionante ne ê la prova).  
Questa pellicola vuole essere epica ma Nolan la rende troppo irreale. Questa Gotham in cui si mischiano drammi filosofici e domande morali sulla vita che si pone Bruce Wayne è davvero troppo in là per la mia concezione ( Gotham anarchica isolata dal mondo per cinque mesi mentre il nostro eroe marcisce in una misteriosa prigione sotterranea del deserto ?!) 
Per tutta la proiezione ci aspetta qualcosa di magnifico, che cambierà la storia, alla fine, però tutto finisce bene e la gente torna buona. Un finale ottimista ma anche troppo scontato ( la scena del caffè sull’Arno era prevedibilissima !)
Passiamo ai prima accennati errori di scenografia:
La presenza di  Catwomen è più che gradita (Bruce se la meritava una donna con cui rifarsi dopo la morte dell’amata Rachel ) ma la scusa con cui viene inserita nella trama è superflua non interessante e per niente approfondita.
Ci sono poi altre imperfezioni meno evidenti come gli orfani mandati per le vie della cottà ad avvisare gli abitanti della bomba.oppure l’amica di Selina Kyle di cui non si sa nulla, ma anche  il ruolo dell’imprenditore avido che cerca di prendere il controllo della Wayne Enterprises è poco chiaro. 

Concludo dicendo che questa può  essere una buona visione ma dopo il primo magnifico trailer e i due episodi precedenti tutti si aspettavano la perfezione e invece così non ê stato, peccato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film