Il ragazzo invisibile… una storia di supereroi all’ italiana…trasportata con neanche troppa originalità dal nostro Salvatores, il regista Napoletano però ha capito che anche a noi italiani le storie sugli eroi piacciono, se poi aggiungi un basso budget una storia che fà un pò Spiderman e X-men e il gioco è fatto.
Il resto fa da sè, come si fa a non intenerirsi di questo ragazzo preso di mira dai compagni e segretamente innamorato di una sua coetanea
I due difetti forse che ho trovato sono nel poco credibile ragazzo invisibile…battute recitate in maniera prolissa e Valeria Golino, lontana dallo stereotipo di parente del superereoe, essendo una storia di supereroi all’italiana di attori bravi ce ne sono ma poco credibili, gli unici che loderei sono Fabrizio Bentivoglio e ksenia Rappaport, abili nel miscelare mistero e potere.
La storia è un pò povera sotto un certo profilo ma non è detto che sia un difetto perchè il ritmo e la suspence ci sono, pecca un pò nell’ azione, un pò confuso a mio parere, ma il finale riesce a riscattare crescendo nella curiosità di continuare con la storia. Salvatores però è riuscito a narrare una storia di un ragazzo normale che si scopre speciale, usando il suo potere per salvare se stesso e le persone che ama, anzichè la salvaguardia del mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film