Al di sotto della peggior puntata d’un programma televisivo di Giacobbo, il punto più basso della carriera registica di Ron Howard, il quale aveva saputo dimostrare capacità anche più che discrete. “Insensatamente frenetico e del tutto superficiale, ‘Inferno’ spedisce la trilogia di Robert Langdon nell’involuta spirale d’un nuovo minimo”. Flop nel Nord America (34 milloni di dollari), mentr’i Paesi sudditi hanno gradito (oltre 185 milionI). 4.5/10 su Rotten Tomatoes, 4.2/10 su Metacritic: maniche larghe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film