Siamo in un periodo in cui i film dei supereroi popolano le nostre sale cinematografiche facendosi spazio tra le grandi saghe del momento come Twilight ed Harry Potter, ecco allora arrivare sul finire dell’estate 2011 un nuovo film di supereroi, non della casa Marvel – sennò si sarebberò visti incassi da record e programmazioni in più sale e di gradi dimensioni – bensì della casa DC Comics, e infatti negli USA non ha avuto grande successo, qui in Italia le sale messe a disposizione per questo film sono poche e di piccole dimensioni. Mi viene allora da pensare che l’unica cosa che conta è il nome della casa di produzione, sia il film bello o brutto. E così un film con un significato profondo e realistico come è Lanterna Verde viene valutato mediocre solo perchè è firmato DC Comics.
Marvel è il top senza dubbio e lo posso confermare perchè li ho visti tutti i suoi film ma diamo una chance a questo DC Comics perchè merita davvero di essere visto.
Lanterna Verde è l’ignaro pilota Hal Jordan, sprovveduto e inaffidabile nelle proprie azioni, pieno di sè ma dalle grandi qualità – sembra la copia esatta di Maverick in Top Gun – convinto del proprio coraggio tanto da credere di essere immune alla paura ma quando sarà scelto dall’anello dell’alieno Abin Sur come suo successore e verrà condotto sul pianeta di Oa scoprirà che la paura vive dentro di lui e che la fonte è l’aver visto il padre morire davanti ai suoi occhi in un volo d’addestramento. Solo quando vedrà minacciato il pianeta Terra e in pericolo la sua amata Carol per mano del temibile Parallax capirà perchè l’anello ha scelto proprio lui e troverà dentro di sè la volontà che lo aiuterà a sconfiggere la sua paura.
Il significato del film ci mostra la vera natura di noi umani perchè tutti noi proviamo paura e se non usiamo la nostra volontà per difenderci ci sarà sempre qualcuno pronto a nutrirsi della nostra paura.
L’11 Settembre saranno 10 anni dall’attacco alle Torri Gemelle e c’è stato chi si è nutrito della paura degli Americani.
Andatelo a vedere questo film anche se non è un Marvel, anche se è di 2° categoria vale la pena dargli una possibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film