Dopo le atmosfere post-apocalittiche di”The road”, John Hillcoat torna nei cinema con la storia vera dei fratelli Bondurant che ai tempi del proibizionismo distillavano e vendevano clandestinamente alcolici in Virginia. Howard (Jason Clarke) è il fratello più grande e taciturno, Forrest (Tom Hardy) è risoluto e dai modi ruvidi, ma leale, e Jack (Shia LaBeouf), il più giovane e sensibile, ama la bella vita e corteggia una dolce ragazza del paese (Mia Wasikowska). Le vicende dei tre fratelli s’intrecciano con quella di un gangster locale (Gary Oldman) e soprattutto con quella di un violento e corrotto poliziotto giunto da Chicago (Guy Pierce, quasi irriconoscibile), che li ostacolerà con ogni mezzo. Nel frattempo una fascinosa donna dall’oscuro passato (Jessica Chastain) arriva in paese e si lega a Forrest e ai suoi fratelli. “Lawless” è un classico film di genere, che utilizza alcuni clichè del caso e procede con ritmi e tempi giusti per una storia che non ha nessun’altra pretesa che intrattenere il pubblico per due ore con personaggi ben delineati e un’avvincente narrazione che mostra il lato meno noto dell’epoca del proibizionismo, quello lontano dalle grandi città, immerso nei silenzi della provincia rurale americana. Lo stile da gangster movie non manca di momenti lirici, come il rapporto tra Hardy e Chastain, intessuto di sguardi e silenzi, e una bella fotografia che ricorda in certe inquadrature la pittura di Edward Hopper. Il cast all star dà un’impronta al film con attori bravi e lanciatissimi, azzeccati nel dare volto e carisma ai personaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film