Dopo tanta attesa è finalmente uscito the maze runner – la fuga, seconda parte della trilogia basata sui libri di James Dashner. Sono andata a vederlo circa due settimane fa e posso dire che per una persona (cioè mio padre) che non ha letto i libri, ma che comunque adora il genere può risultare molto ben fatto e soddisfacente, ma per me che ho letto tutti i libri non è stato lo stesso. Il regista Wes l’aveva detto che ci sarebbero stati dei cambiamenti rispetto al libro, ma non mi sarei mai aspettata una cosa tipo quello che succede alla fine a Minho; dire che sono rimasta sconvolta è poco. La trama è stata un po’ cambiata, ad esempio il ruolo di Aris è abbastanza differente da quello del libro e hanno completamente omesso lo spaccato Gervaso (che a parer mio si meritava di far parte del film). Penso anche che avrebbero potuto spiegare meglio la wckd e i loro fini. D’altra parte però il cast è eccezionale, gli effetti hanno reso benissimo le scene che mi ero immaginata leggendo e in particolare la scena della festa in cui Thomas si ritrova con Brenda mi è piaciuta tanto.
Alla fine il giudizio è positivo, spero con tutto il cuore che l’adattamento cinematografico del prossimo e ahimè ultimo film sia più fedele e curato, specialmente visti i grandi fatti che avverranno (e non voglio fare spoiler ahaha)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film