Ormai sono davvero poche le commedie americane di un buon livello, che riescono ad andare ben oltre la semplice risata realizzando un prodotto nuovo che mescoli riflessioni e sano umorismo, anche se alcune davvero riuscite sono “Easy girl”, “Bad Teacher: Una cattiva maestra” e il recente “Una notte in giallo”, tutte vantano protagoniste d’eccezione capaci di donare ai loro ruoli un carisma e una comicità non indifferente, tra queste spicca la performance di Cameron Diaz nella sopracitata commedia, che riesce ad affermarsi sempre più come un’attrice versatile capace di alternare ruoli drammatici a ruoli comici, rivelandosi perfetta in entrambi i casi. La star è ormai diventata quasi una garanzia per la buona riuscita di una commedia, e qui torna diretta da Jake Kasdan, stesso regista di “Bad Teacher: Una cattiva maestra”, e affiancata nuovamente da Jason Siegel in una commedia che seppur non è tra le migliori degli ultimi anni è un prodotto riuscito nel suo intento, quello di intrattenere e divertire.

Annie e Jay sono una coppia la cui vita è stata letteralmente messa a soqquadro dall’arrivo dei bambini, e la routine della loro vita annoia ormai tutti i componenti della loro famiglia, ma a pagare le spese di tutto questo è soprattutto l’intimità e la vita sessuale di Annie e Jay. Per riaccendere la passione quasi perduta Annie con il pretesto di festeggiare un importante traguardo lavorativo, manda i figli dalla nonna per passare una notte con il suo uomo nella più totale intimità, ma le cose non vanno come previsto: nessuno dei due riesce a dare il meglio di se ma Annie decisa nel salvare la relazione con Jay propone a quest’ultimo di filmare loro due mentre sperimentano tutte le posizioni del libro “The joy of the sex”. Purtroppo il loro video va a finire in tutti gli ‘iCloud da loro regalati, ma la coppia cercherà in una notte di far sparire il video, impresa che si rivelerà più difficile del previsto, una notte che sarà decisiva per il loro matrimonio.

Dopo la precedente pellicola da questo “Sex tape – Finiti in rete” ci si aspettava sicuramente una commedia di un buon livello, ma nonostante la trama offra spunti per un film sicuramente molto piacevole, la sceneggiatura non è purtroppo capace di costruire attorno ad essa una storia davvero funzionale, puntando tutto sulle scene comiche, ma non tutte sono riuscite, alcune si rivelano davvero ben fatte mentre altre sono vere e proprie cadute di tono, grottesche e a volte pacchiane, e l’uso dei tempi comici non è sempre azzeccato. Fortunatamente c’è una Cameron Diaz in forma smagliante, briosa, autoironica, capace di mettersi sempre in gioco, che riesce ad alzare
nettamente il livello del film, alle spese di un Jason Siegel non sempre efficace, che spesso si fa rubare la scena dalla sua comprimaria. Non mancano gag che oltre a far ridere, e di gusto, facciano sorgere qualche riflessione, capaci di giocare anche con molti stereotipi intelligentemente, ma non bastano a reggere l’intera
pellicola ma riescono a salvarla dalla mediocrità. Sicuramente non è un film da buttare, anzi, però siamo ben lontani da una commedia davvero efficace e ben riuscita nel suo insieme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film