Finalmente l’attesa per Breaking Dawn è stata ripagata ,anche se solo in parte direi.Nella prima metà del film,tutto ciò che doveva essere il giorno più bello,quello del tanto atteso e sospirato “sì”,è stato riussunto in pochissimi fotogrammi.Emozionante la camminata incerta di Bella fino all’altare,le promesse e il bacio scambiati tra lei ed Edward;peccato però ke sia durato tutto così poco.Per non parlare dell’unico accenno fatto ai numerosi incubi della sposa,risolto in modo banale (tutti di bianco vestiti su di una pozza di sangue,come uno dei tanti film dell’orrore).Per quanto riguarda la luna di miele,per fortuna cioè che tutti aspettavano con ansia c’è stato,dolce e romantico come doveva essere,ma anche in questo caso tutto si è svolto troppo velocemente.Da qui comincia la secoda parte del film,quella migliore a mio avviso.La sofferenza di Bella è stata resa perfettamente,così come la preoccupazione di Edward,che gli si leggeva in volto.La scena del parto poi,era perfetta;è avvenuta come descritta nel libro,senza però cadere nell’horror,ma sottolineando con dolcezza la nascita della piccola Renesme.Molto affascinante la trasformazione finale di Bella,vista dall’interno;mentre lei ripercorre gli eventi più importanti della sua vita da umana,il veleno di Edward la rende immortale, e tutto termina con i suoi occhi diventati ormai rossi.Infine,l’impriting di Jacob con la neonata è stato reso in maniera creativa,permettendo a noi spettatori di vedere il futuro della piccola.Veramente straordinario.Film da guardare?Assolutamente si!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film