Rileggevo Breaking Dawn giusto qualche giorno prima di vedere il film e il 16 novembre 2011 (data d’uscita nelle sale italiane) ho potuto constatare con grandissima gioia la sua fedeltà nella maggior parte delle scene. Prima di vederlo avevo paura di rimanere delusa, ma la mia paura si è dimostrata infondata. L’ho adorato. Breaking Dawn Parte 1 è stato capace di essere all’altezza delle mie aspettative – pur non essendo perfetto – e di emozionarmi come forse gli altri film non avevano ancora fatto. Dopo un’attesa interminabile mi sarei aspettata di vedere di più per quanto riguarda il parto e le scene d’amore, ma lamentarsi dopo tanta emozione lo trovo quasi inutile. Bill Condon è riuscito a farmi rimanere più volte con il fiato sospeso anche se conoscevo benissimo la storia. Gli attori? Sbalorditivi. I dialoghi sono intensi, e non manca l’ironia riscontrata nel libro. A ogni personaggio viene dato uno spazio –
anche se piccolo – e si percepisce l’evoluzione che ha avuto la Saga, soprattutto durante le scene finali. L’adattamento è stato dei migliori. Le lacrime sono assicurate e le emozioni palpabili.
Che altro dire? L’ho consigliato già a molti e direi a chi non l’ha ancora visto: CORRETE A VEDERE BREAKING DAWN PARTE 1, non ve ne pentirete! :-D

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film