Non finirò mai di ringraziare mio fratello, per avermi fatto scoprire, ormai esattamente quattro anni fa, la Twilight Saga.
Era una fredda e piovosa sera di dicembre, vacanze natalizie. La noia stava avendo la meglio, quando il mio geniale fratellino, mi propone di guardare insieme un film da poco uscito al cinema.
Inutile dire che è stato amore al primo sguardo. L’avrò rivisto quasi ogni giorno nelle suddette vacanze natalizie. Il giorno dopo ero già armata di libri, che hanno visto la loro prima vorace lettura concludersi prima della vigilia di Capodanno. Li ho letti in circa quattro giorni e poi riletti, non ricordo neanche più quante volte.
Non sono mai stata un’amante delle saghe, al liceo prendevo in giro le mie amiche appassionate di Harry Potter. Chi l’avrebbe mai detto che a 19 anni mi sarei innamorata tanto di una saga!
Da allora è cominciata la mia vita da ‘twilighter’. Mi sono iscritta al meraviglioso sito Twilight Italia, che visito quotidianamente. Sono stata in vacanza a Montepulciano, per vedere i luoghi in cui è stato girato New Moon. Sono iniziate le nottate davanti al pc e alla tv per vedere in diretta gli eventi legati alla saga, MTV movie awards in primis.
E finalmente ieri sera sono andata al cinema, per vedere l’ultimo capitolo della saga.
Di primo acchito, mi viene in mente, per definirlo, solo un banale: bellissimo. Poi aggiungerei epico e triste, ma solo perché è l’ultimo.
Che effetto strano alzarsi dalla poltrona del cinema e pensare che non ci sarà un altro film l’anno prossimo, forse è stato quello il momento in cui ho realizzato che è davvero finita la saga. Non quando ho visto le scene finali, con le bellissime pagine e parole del libro che scorrevano. L’ho capito nel momento in cui c’era lo schermo nero con i titoli di coda che scorrevano, insieme a qualche mia lacrimuccia.
Dunque, a questo punto, un’analisi più accurata direi che è doverosa.
Mi è sembrato troppo veloce. Non so ad altri, ma a me è parso che il tempo sia davvero volato e che il film sia durato pochissimo.
Mi sarebbe piaciuto vedere qualcosa di più della neonata Bella, tipo la scena nella cabina armadio dopo la prima notte nella casetta, quando Edward le fa annusare gli odori degli abiti. Oppure, la prima caccia di Nessie e il suo sputacchiare allegramente il cibo umano.
Avrei voluto vedere un Edward più coinvolto nel suo ruolo di papà: bellissima la scena del pianoforte, però mi sarebbe piaciuto vedere qualche momento della famigliola felice in più. Soprattutto, qualche momento Edward/Bella in più – che già nel libro sono un po’ ‘trascurati’.
La visione di Alice alla fine mi ha un po’ lasciata perplessa, Alice non potrebbe vedere né Renesmee né Jacob.
Meravigliosa Bella-mamma. Grande istinto protettivo e Kristen è stata a dir poco perfetta nella parte. Ironica, divertente, determinata. Un 10 meritatissimo. Nella scena del braccio di ferro è stata mitica! E nella scena iniziale, quando abbraccia Edward, le mie risate si sono sentite per tutta la platea! :)
Geniale la visione di Alice sull’ esito della battaglia che mi ha fatto perdere più di un respiro, alla fine ha causato una catartica risata di tutta la platea. E devo dire che è stato un ottimo stratagemma per incalzare il ritmo del film, bravo Bill Condon!
La bimba da piccola non si poteva proprio vedere: avrebbero fatto meglio a prendere una bambina vera. Si vedevano i contorni e i pixel sul viso! Mackenzie è stata meravigliosa e adorabile.
Riguardo a Rob ho già scritto qualcosa su, mi è piaciuto molto nella parte di marito, un po’ meno nella parte di padre.
Taylor è stato perfetto nella sua parte e la scena in cui si è trasformato davanti a Charlie è stata esilarante!
In summa, è stato un film ‘intenso’ ed emozionante, mi sono goduta ogni istante, dai titoli di testa a quelli di coda. Molto fedele al libro – a parte le piccole cose che ho notato su, però in effetti non è semplice tradurre in meno di due ore di immagini circa 200 pagine scritte – forse, il più fedele di tutti.
Mi sarei aspettata, a conclusione, una canzone dei Muse nella soundtrack, ma non importa. È molto bella ed è già nel mio lettore :-)
Grazie a tutti, attori, registi, produttori; alla zia Steph e a Rob e Kris, che saranno per sempre i nostri Edward e Bella on-screen e che vivranno per sempre nei nostri cuori, sulle note di ‘A thousand year’, proprio come la loro mamma letteraria ha voluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA