Il Millennium Falcon di Star Wars per viaggiare alla velocità della luce, la DeLorean di Ritorno al futuro per fare avanti e e indietro nel tempo o la borsetta “senza fondo” di Mary Poppins per avere sempre sotto mano tutto “il necessario”. Il cinema ci ha regalato decine e decine di oggetti dai poteri eccezionali e carichi di un fascino senza tempo che almeno una volta nella vta (ma anche di più) abbiamo sognato di stringere davvero fra le mani. Cimeli diventati icone e venduti spesso a peso d’oro (vedi il record registrato dall’abito bianco di Marilyn) che abbiamo selezionato (perdonateci se manca il vostro!) per scoprire quale tra questi è il più desiderato.

Per votare vai in fondo alla pagina!

Il cappello di Indiana Jones (dai quattro capitoli della saga – 1981/2008): uno dei copricapo più famosi della storia del cinema, diventato il segno distintivo dell’archeologo Indy/Harrison Ford e simbolo stesso di avventura. Indispensabile per le missioni più epiche…

Gli occhiali e i cappelli di Jake e Elwood ( The Blues Brothers -1980): Cosa sarebbero i Blues Brothers senza i loro Ray Ban neri e i cappelli calcati sulla testa? Una vera e propria icona diventata uno stile inconfondibile e sempre di moda. Adattissima a chi è “in missione per conto di Dio”.


La valigetta di Vincent Vega ( Pulp Fiction – 1994):  la valigetta dal contenuto misterioso che tutti vorrebbeo scoprire, ma che nessuno conosce (a parte Tarantino e John Travolta).  Unico segreto svelato è l’apocalittica combinazione d’apertura, 666.

L’anello del potere  (dalla trilogia del  Signore degli Anelli- 2001/2003):  l’ oggetto dai poteri prodigiosi,  al centro del mondo  fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien, creato dal potente Sauron. Un peso enorme da portare (come sanno bene Bilbo e Frodo) ma che se indossato dal Signore degli Anelli è capace di sprigionare un potere senza limiti. 

Gli occhiali da sole e il tubino nero di Audrey Hepburn (Colazione da Tiffany– 1961): I  must di stile che hanno costruito  uno dei personaggi più glamour della storia del cinema e della moda, Holly Golightly. Un’eleganza senza tempo espressione di grande femminilità…

L’impermeabile di Neo (Matrix 1999): il capo d’abbigliamento distintivo con cui il prescelto Keanu Reeves schiva i proiettili nel mondo virtuale senza scomporsi e sgualcirne neanche un angolo. Diventato un’icona di stile è un accessorio imprescindibile per sentirsi invincibili in tutte le occasioni…


La pistola con i proiettili indiani di Roger Rabbit (Chi ha incastrato Roger Rabbit – 1988):  le armi comiche del coniglio più animato del cinema. Se avete buona mira la pistola-cartoon che spara i proiettili “a caso”, non fa per voi…

Il costume high-tech di Batman (Il cavaliere oscuro – 2007):  la doppia  pelle dell’uomo pipistrello, che avvolgendo i muscoli di Christian Bale ne definisce appieno la storica  maschera della DC Comics. Una tutina aderente e protettiva che difende dai colpi dei nemici  e all’occorenza anche dalle intemperie.

Le scarpette rosse di  Dorothy (Il mago di Oz – 1939):  preziose décolleté  incastonate di rubini,  che consentono alla sedicenne Judy Garland – sbattuti i tacchi fra loro per tre volte – di ritornare a casa felice e contenta.  Scarpette utili ad esaudire ogni desiderio, ma soprattutto adatte a sconfiggere le streghe provenienti da ogni punto cardinale…

Il Millennium Falcon di Guerre Stellari (Star Wars – 1977/2005 ):  l’astronave protagonista delle epiche avventure di Ian Solo & Co. è uno dei mezzi di trasporto più cult del cinema. Un’alternativa al classico volo di linea, per fare una capatina spaziale qua e là nell’universo alla velocità della luce e contribuire alla disfatta della Morte Nera.

La tuta e la katana di La Sposa (Kill Bill Vol.1 e Vol.2 -2003/2004): comoda  mise giallo canarino “anti-nebbia” accessoriato di katana ‘ammazza-tutti’, per Uma The Bride”  Thurman intenta ad inseguire  Bill e ad annientare ognuno dei membri della Squadra AssassinaVipere Mortali. Oggetto utile da avere a portata di mano in certe occasioni.

La spada laser di Anakin Skywalker (dalla trilogia dei prequel di Star Wars – 1999/2005):  la spada del Cavaliere Jedi che, rinnegando il bene (e l’autorità di Obi-Wan), si trasforma in Darth Vader.  Un’arma da usare per duelli stellari e adatta soprattutto a chi sa “controllare la Forza”. Chi non vorrebbe averla in casa al posto del classico coltellino svizzero?

Il bastone di Gandalf il Grigio (dalla saga de Il Signore degli Anelli– 2001/2003) : non è un semplice pezzo di legno intagliato per sostenere il corpo del vecchio stregone, ma l’arma segreta dagli innumerevoli poteri. Utile se abitate nella Terra di Mezzo o se avete velleità da mago.

La borsa di Mary Poppins (1964) :   L’accessorio ultra-capiente  della tata più supercalifragilistichespiralidosa dello schermo. Adeguato ad ogni necessità del vivere quotidiano dal trasloco al contrappeso in volo libero con ombrello parlante. Il borsone spazio illimitato che tutte le donne  vorrebbero, in cui non deve mancare il giusto necessaire, come ad esempio uno specchio a mezza figura e  una lampada a terra per guardarsi meglio e con più luce.

La maschera di Scream (1996/2011):  questo volto munchiano che nella serie di film nasconde l’identità di un (o più)  feroce e spietato serial killer, detta anche “ghost face” è diventato uno dei travestimenti più comuni ad Halloween. Un cimelio utile anche quando si è in vena di scherzetti “birichini”…

La giacca di JohnDannyTravolta (Grease – 1978):  l’indumento da cui Zuco si separa solo per prendere la sufficienza in ginnastica e quindi diplomarsi. La giacca di pelle nera con il simbolo dei T-Birds, ben in vista sulla schiena è la divisa fatta su misura se il vostro messaggio vuole essere inequivocabile: “il vero fico al liceo sono io”.

Il mantello dell’invisibilità di Harry Potter (dalla saga omonima – 2001/2011 ): un pezzo di stoffa sulle spalle e diventi invisibile, questo il sogno di libertà (e impunibilità) di tutti i bambini (ma non solo). Cimelio della famiglia Potter si rivela (come sanno bene i potteriani) un “Dono” leggendario per spiare all’occorrenza amici e nemici.

La DeLorean guidata da Marty McFly (Ritorno al futuro -1985/1989) : la portentosa automobile progettata e costruita dal Dr. Emmett Brown, che permette di esaudire uno dei sogni ancora irrealizzati dell’umanità: viaggiare nel tempo. Per chi, in alternativa alle mete vacanziere, occuperebbe l’estate facendo un salto nel passato o, meglio ancora,  nel futuro.

Gli zaini protonici degli acchiappafantasmi (Ghostbusters I e II–  1984/1989):  acessori tecnologicamente iperbolici che aiutano a sconfiggere il poltergeist. Fucile ed un acceleratore protonici sono  il giusto kit di viaggio per una vacanza nei castelli scozzesi o ovunque ci sia il rischio di fare incontri spettrali…

La bussola di Jack Sparrow (Pirati dei Caraibi – 2003/2011 ):  una scatolina di legno con l’ago calamitato che punta  la direzione  verso ciò che si desidera più al mondo. Una degna e alternativa al banale navigatore satellitare.

[poll id=”488″]

© RIPRODUZIONE RISERVATA