loki the avengers

La serie Loki è arrivata al giro di boa: dopo 3 episodi, la vicenda del Dio dell’Inganno si prepara ad entrare nel vivo e mostrarci cosa ne sarà dell’amato personaggio. Specie considerando che, tecnicamente, il Loki che tutti conosciamo è già morto durante Avengers: Infinity War. Un dettaglio emerso nell’episodio Lamentis, tuttavia, cambia le carte in tavole e crea qualche dubbio sul suo arco narrativo.

ATTENZIONE: contiene spoiler dei primi 3 episodi di Loki

Dopo aver scoperto che la TVA controlla il corretto scorrere del tempo, che le Gemme dell’Infinito sono inutili nel loro universo e aver rintracciato la Variante nota come Sylvie, il fratello di Thor la affronta direttamente. Sulla carta, Sylvie è una Loki o comunque una sua versione differente: su questo si basa gran parte dell’episodio Lamentis, sull’incontro-scontro tra i due. Se gli opposti si attraggono, i simili si respingono e tra i due le cose non iniziano benissimo.

Tuttavia, pur di riuscire a fuggire da un pianeta sull’orlo dell’apocalisse decidono di siglare una tregua e riescono addirittura a confidarsi cose molto intime. Loki mostra il suo fatal flaw, ovvero l’affetto per la madre Frigga, mentre Sylvie sembra soffrire per una vecchia relazione. A questo punto – sul treno verso l’arca che lascerà Lamentis-1 – la Variante femminile prova ad usare i suoi poteri su Loki: non funzionano perchè, dice lui, la sua mente è troppo forte.

Questo dettaglio, hanno notato alcuni fan, creerebbe però un buco di trama con quanto visto in The Avengers e ridefinirebbe in buona parte l’arco narrativo di Loki. Guardando a tutto l’MCU delle prime Fasi, sappiamo come Loki è arrivato a trovare redenzione e infine sacrificarsi per il fratello, ma i suoi inizi sono stati decisamente malefici.

Per conto di Thanos, ha usato lo Scettro con la Gemma della Mente e le sue azioni alla guida dell’armata dei Chitauri sono costate la vita ad almeno 80 persone. Per giustificare questi crimini e “stemperare” la cattiveria di Loki, la Marvel ha confermato sul suo sito che il personaggio stesso era sotto l’effetto dello Scettro, che alimentava il suo odio per Thor.

Dopotutto, è stato mostrato come il potere della Gemma della Mente aveva effetti negativi sul carattere e la cattiveria delle persone, nella scena in cui gli Avengers (Cap e Tony Stark su tutti) iniziano a litigare, in The Avengers.

Se Loki era sotto controllo mentale e la sua cattiveria era sostanzialmente “aumentata”, allora come è possibile che ora sia immune al potere di Sylvie perché la sua mente è troppo forte? La risposta facile è che la Gemma è molto più potente della Variante, ma anche così la redenzione di Loki diventerebbe in qualche modo meno “vera”.

Secondo chi ha fatto notare la cosa, però, a questo punto la Marvel dovrebbe intervenire per giustificare questa situazione, specie perchè il Loki visto nella serie è proprio quello visto in The Avengers e, quindi, necessita ancora di trovare il suo riscatto. Per tutto l’MCU, Kevin Feige e soci hanno dimostrato di essere quasi perfetti nel far combaciare ogni film tra di loro e anche in questo caso non è impossibile che diano una spiegazione.

Voi cosa ne pensate? Avevate notato anche voi questa incongruenza? Fatecelo sapere nei commenti.

Leggi anche: Loki è ufficialmente il primo personaggio bisessuale del MCU: questa scena lo conferma [VIDEO]

Foto: Marvel Studios

Fonte: Screenrant

© RIPRODUZIONE RISERVATA