L’ottavo episodio di WandaVision ha rivelato molti importanti dettagli non solo su come Wanda (Elizabeth Olsen) sia finita a Westview, ma anche sull’origine di Agatha Harkness (Kathryn Hahn) nell’MCU. Una delle più grandi anticipazioni, però, arriva nel momento in cui Wanda interagisce con la Gemma della mente per la prima volta.

Wanda si mette a disposizione come volontaria per l’esperimento con la Gemma della mente mentre, dall’altra parte del vetro, gli scienziati HYDRA ricordano che nessun volontario è mai sopravvissuto al contatto con la pietra. È un momento ad alta tensione nel quale vediamo la Gemma stessa liberarsi dallo scettro di Loki e andarle incontro, esplodendo per amplificare i suoi poteri.

Ed è qui che Wanda scorge, nella luce abbagliante, una visione di se stessa, un profilo in controluce che la ritrae nel costume di Scarlet Witch. Guardando da ancora più vicino, però, si distingue qualcosa di diverso ai piedi di Wanda. A una prima occhiata potrebbero sembrare semplicemente le sue gambe, oppure potrebbe trattarsi di una sagoma separata, con spalle, gambe e testa indipendenti e riconoscibili. 

Ma a chi apparterrebbe quella sagoma? I fan ipotizzano che sia un ulteriore segno della presenza nascosta di Mephisto nella serie, immaginata come possibile fin dall’inizio della serie Disney+. Potrebbe essere lui la creatura malvagia che agita davvero i destini di Westview, anche se il segreto è mantenuto anche dagli stessi protagonisti, Paul Bettany aveva addirittura dichiarato che parlare di Mephisto lo avrebbe fatto licenziare. Il mistero si infittisce!

Fonte: SR

Foto: Disney/Marvel Studios

© RIPRODUZIONE RISERVATA