Gene Hackman, ovvero uno dei più grandi attori mai esistiti,  in uno dei più grandi polizieschi mai realizzati, diretto da William Friedkin. Ma anche un grande esempio di come la Hollywood degli anni ’70 fece propria l’anima del cinema indipendente americano, sporcando il linguaggio e i temi narrati. Uscendo dagli studios e andando nelle strade, come nel mitico inseguimento sotto la metropolitana di New York, rigorosamente senza permessi, come racconta Friedkin negli extra della recente edizione Blu-ray del film.

Una scena che ha fatto scuola (basti vedere Vivere e morire a Los Angeles, come anche la serie dedicata a James Bourne) diventando la base per ogni sequenza adrenalinica in un poliziesco.

Il trailer originale de Il braccio violento della legge (French Connection)

Guarda la quarta posizione

Guarda la sesta posizione

© RIPRODUZIONE RISERVATA