Qualche mese fa vi avevamo presentato le prime immagini dal set di After Earth, il nuovo film firmato da M. Night Shyamalan e che vede come protagonista la famiglia Smith (padre Will e figlio Jaden). Originariamente intitolato 1000 A.E., il film, girato in Costa Rica e scritto dallo sceneggiatore e giornalista di videogiochi Gary Whitta (Codice Genesi), dovrebbe uscire negli States a giugno 2013. Per capirci qualcosa di più, comunque, non occorre aspettare così a lungo: al prossimo Comic-Con di San Diego (scopri tutto il programma completo), infatti, Whitta e il direttore della fotografia Peter Suschitzky (L’Impero colpisce ancora) presenteranno un panel durante in quale si discuterà del making of del film e del romanzo-prequel che lo scrittore Peter David (Babylon 5) sta scrivendo.

Per tutti coloro che non potranno essere presenti al panel (tanti, immaginiamo), c’è comunque una piccola consolazione: la prima sinossi ufficiale del film ha visto la luce insieme all’annuncio dell’evento californiano. Qui sotto la trovate, in versione integrale e tradotta per voi:

After Earth è ambientato mille anni dopo gli eventi catastrofici che hanno obbligato l’umanità a scappare dalla Terra e a stabilire la propria nuova casa sul pianeta Nova Prime. Il generale Cypher Raige (Will Smith), una leggenda dell’esercito, ritorna dalla sua famiglia dopo un lungo periodo di assenza, pronto a fare finalmente da padre al figlio tredicenne Kitai (Jaden Smith). Quando però un asteroide danneggia l’astronave su cui Cypher e Kitai stanno viaggiando, i due si trovano dispersi su una Terra ormai estranea e pericolosa. Con il padre morente nella cabina di pilotaggio del veicolo, il figlio Kitai deve attraversare il pianeta in cerca di un modo per fuggire. Per tutta la vita, Kitai non ha voluto altro che essere un soldato, come il padre. Ora è il suo momento.

Sembra quindi che Smith padre si farà presto da parte in favore di Smith figlio, vero protagonista (solitario? O incontrerà altri sopravvissuti, sulla Terra) della storia. Ne sapremo di più dopo il Comic-Con…

© RIPRODUZIONE RISERVATA