thanos gemma della mente loki

Pochi giorni fa si sono celebrati gli anniversari di Avengers: Infinity War ed Endgame, usciti al cinema rispettivamente nel 2018 e 2019. Complice però il mancato proseguo dell’MCU a causa dei ritardi per la pandemia da Covid-19, ultimamente ai fan non resta molto da fare se non rimuginare sui film già usciti nel vasto universo cinematografico Marvel. Così si è arrivati ad un’altra interessante teoria su un aspetto decisamente poco chiaro e che riguarda il Titano Pazzo, Thanos.

Menzionato sin dai primi film, ha fatto la sua vera e propria apparizione solo in Infinity War, quando la sua caccia alle Gemme dell’Infinito è entrata nel vivo. Sino a quel momento era stato visto in poche altre occasioni, per esempio durante i titoli di coda dei precedenti film. Da qui abbiamo potuto apprendere in anticipo del Guanto dell’Infinito e le mosse del Titano. A qualche fan però è rimasto un dubbio: perché  Thanos ha dato la Gemma della Mente a Loki?

Bisogna tornare ai fatti di The Avengers, primo film corale con Iron Man, Captain America, Thor, Hulk, Black Widow e Hawkeye. Il nemico del film è di fatto Loki, che ha ottenuto un potente scettro da Thanos in persona. Lo stesso scettro col quale, in Age of Ultron, si darà poi vita sia all’androide nemico che a Visione, e che si rivelerà fosse il contenitore di una delle Gemma della Mente. Quindi Thanos aveva già per sé una potente gemma, perché darla via ad un discutibile alleato come Loki? La risposta semplice è che sperava che venisse usata per recuperare il Tesseract e quindi la Gemma dello Spazio, ma secondo una teoria potrebbe esserci un altro motivo.

Un utente su Reddit ha infatti avanzato l’ipotesi che la mossa di Thanos possa nascondere un motivo segreto, una intelligente lungimiranza che si collega gli eventi di altri film. Avrebbe dato la Gemma della Mente a Loki per destabilizzare il potere su Asgard. Gli effetti della pietra sono evidenti durante gli eventi di The Avengers e l’obiettivo di Thanos in caso di fallimento di Loki sarebbe stato quello di sfruttarli per garantire instabilità nella famiglia reale asgardiana. Perché? 

Con Asgard in rovina (ancor prima degli eventi di Thor: Ragnarok), Thanos avrebbe avuto facile accesso alla fucina di Nidavellir, dove ha poi effettivamente costretto il Nano Eitri a forgiare il Guanto dell’Infinito. A conferma della teoria c’è una frase pronunciata dallo stesso fabbro: «Dovevate proteggerci, Asgard avrebbe dovuto proteggerci». Asgard, però, è stata prima sotto il controllo di Loki, nei  panni di Odino, quindi distrutta per fermare Hela.

Thanos avrebbe quindi affidato la Gemma a Loki calcolando i pro e i contro: se avesse avuto successo, avrebbe ottenuto 2 Gemme dell’Infinito, in caso contrario avrebbe comunque avuto la possibilità di attaccare la leggendaria stella, necessaria per forgiare il Guanto che gli sarebbe comunque servito in futuro.

Da questa teoria esce fuori un Titano molto meno pazzo di quanto il suo soprannome voglia far intendere: estremamente calcolatore, due o tre passi avanti agli altri. Questo ovviamente ha senso solo pensando che alla Marvel avessero chiari tutti i passaggi, anche quelli non mostrati. Sarà così? Voi cosa ne pensate?

Foto: Marvel Studios

Fonte: Reddit

Leggi anche: Iron Man aveva già sconfitto Thanos da solo molto prima di Avengers: Endgame?

Leggi anche: Avengers: Infinity War, e se Thanos ci avesse sempre nascosto le vere ragioni dello schiocco?

© RIPRODUZIONE RISERVATA