Weekend di “magra” per i cinepanettoni. I classici film delle feste, firmati Neri Parenti e Leonerdo Pieraccioni, quest’anno devono accontentarsi di un debutto in sordina. A farla da padrone infatti, in questo finesettimana prenatalizio sono state due pellicole americane:  Sherlock Holmes: Gioco di ombre, secondo capitolo sul celebre detective diretto da Guy Ritchie con protagonista Robert Downey Jr., che porta a casa 3,5 milioni di euro, e il film d’animazione in 3D Il gatto con gli stivali (secondo con 2,3 milioni di euro). Leonardo Pieraccioni e la sua commedia Finalmente la felicità si fermano sul terzo gradino del podio (new entry; 1,6 milioni), seguita dal film che ha riportato  Christian De Sica e il resto della banda là dove tutto ebbe inizio nel 1983 Vacanze di Natale a Cortina (1,6 milioni).

Se consideriamo i dati degli ultimi titoli vediamo che la curva relativa al primo weekend ora è decisamente in picchiata, dando adito a supposizioni negative circa il risultato finale:

Natale a Rio nel 2008 incassò al suo primo weekend circa 3,5 milioni di euro, raggiungendo un totale di 24,6 milioni.
Natale a Beverly Hills nel 2009 incassò al suo primo weekend circa 3,6 milioni di euro, raggiungendo un totale di circa 21 milioni di euro.
Natale in Sudafrica nel 2010 incassò al suo primo weekend circa 3,4 milioni di euro raggiungendo un totale di circa 18,6 milioni di euro.

Per quanto riguarda Pieraccioni invece Finalmente la felicità è esattamente in linea con il suo ultimo film Io & Marilyn che nel 2009 aveva registrato proprio 1,6 milioni di euro al suo debutto in sala, registrando un netto calo rispetto al precedente: Una moglie bellissima che nel 2007 aveva aperto con 2,9 milioni di euro (totale raggiunto: 20 milioni). Io & Marilyn invece aveva chiuso con 13,1 milioni di euro.

Come va interpretato questo trend? È indice che gli italiani iniziano a dare chiari segnali di insofferenza e noia verso questo genere di comicità “vacanziera”? O una semplice flessione data dalle circostanze e dalla forza dei competitor di quest’anno? (dì la tua partecipando al sondaggio qui sotto).

SONDAGGIO:

[poll id=”654″]

Sulla questione dello stato di salute del cinema comico italiano e del rapporto tra TV e cinema Best Movie si è soffermata di recente con una grande inchiesta che ha coinvolto numerosi artisti e addetti ai lavori. Stiamo parlando in particolare della nostra inchiesta Idioti a chi? pubblicata su Best Movie di dicembre e che stiamo ripercorrendo anche on-line a puntate. Senza dimenticare gli approdondimenti sul film I soliti idioti, che tanto ha diviso, e di che abbiamo affrontato con un corposo pro e contro ed un’indagine tra gli spettatori del film.

Tornando alla classifica, un’altra new entry occupa la quinta posizione: si tratta de Le idi di marzo (663 mila euro), thriller politico con protagonisti Ryan Gosling e George Clooney.

Forte della sua pluri-candidatura ai Golden Globes fa il suo ingresso in top ten The Artist che dalla 15esima posizione del debutto risale alla nona, incassando 230 mila in 2 settimane.

Lasciano la top ten Ligabue Campovolo 3D – Il film (1,4 milioni in 2 settimane); Real Steel (3 milioni in 4 settimane); Happy Feet 2 (2,5 milioni in 4 settimane); The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1 (15,7 milioni in 5 settimane); Tower Heist – Colpo ad alto livello (1,7 milioni in 4 settimane).

La top ten italiana dal 16 al 18 dicembre 2011 (in euro):

  1. Sherlock Holmes: Gioco di ombre (new entry; 3,5 milioni)
  2. Il gatto con gli stivali (new entry; 2,3 milioni)
  3. Finalmente la felicità (new entry; 1,6 milioni)
  4. Vacanze di Natale a Cortina (new entry; 1,6 milioni)
  5. Le idi di marzo (new entry; 663 mila)
  6. Midnight in Paris (622 mila; 6,6 milioni in 3 settimane)
  7. Il giorno in più (177 mila; 3,7 milioni in 3 settimane)
  8. Anche se è amore non si vede (100 mila; 5,8 milioni in 4 settimane)
  9. The Artist (99.711 mila; 230 mila in 2 settimane)
  10. Lo schiaccianoci 3D (1,2 milioni in 3 settimane)

(Fonte: Cinetel)

Foto: Tullio DeOrsola

© RIPRODUZIONE RISERVATA