Brad Pitt avrà una parte in Twelve Years a Slave, l’atteso terzo film di Steve McQueen. L’attore americano, attualmente sugli schermi Usa con il biopic Moneyball- L’arte di vincere (film d’apertura al prossimo Festival di Torino), è già coinvolto nella lavorazione della pellicola in qualità di produttore con la sua casa di produzione Plan B Entertainment. Con Pitt e i nomi confermati di Michael Fassbender, vero e proprio attore feticco del regista anglo-caraibico, e dell’attore Chiwetel Ejiofor (visto in American Gangster e in 2012) inizia a delinersi meglio il cast artistico del  film. Twelve Years a Slave è un progetto filmico ancora in fase di pre-produzione, basato sul libro autobiografico scritto da Solomon Northrup e ridotto per lo schermo dall’autore di Three Kings John Ridley e dallo stesso McQueen. Ambientato nell’America violenta della seconda metà dell’800, il film racconterà la storia di Solomon (interpretato da Ejiofor nell’unico ruolo già assegnato), un uomo libero che si guadagna da vivere suonando il violino. Ingaggiato da due falsi impresari di un circo itinerante, Solomon viene derubato dei documenti, rapito e reso schiavo per oltre un decennio. (Foto Getty Images)

(Fonte: SlashFilm)

© RIPRODUZIONE RISERVATA