Captain Marvel

Come in molti ricorderanno, all’epoca dell’uscita nelle sale di Captain Marvel, il fortunato cinecomic con protagonista Brie Larson, esplose una polemica per delle dichiarazioni dell’attrice considerate “sessiste nei confronti degli uomini bianchi”. 

Tutto era iniziato quando, durante il tour promozionale del film, l’interprete aveva spiegato che avrebbe voluto una maggiore presenza di giornaliste donne e nere tra i membri della stampa, suscitando le ire di coloro che hanno interpretato le sue parole come un vero e proprio attacco nei confronti di una categoria, piuttosto che un invito all’inclusività. Da quel momento la presenza della Larson nel MCU è stata oggetto di parecchie proteste e critiche sui social, culminate con una petizione che ne chiedeva il licenziamento.

Come sappiamo, la raccolta di firme non ha avuto il successo che i detrattori dell’attrice si aspettavano: Captain Marvel è approdato nelle sale e Brie Larson, che abbiamo poi visto tornare in Avengers: Endgame, è stata confermata per un secondo standalone intitolato The Marvels, in cui la vedremo combattere al fianco di Iman Vellani e Teyonah Parris.

Ma torniamo per un attimo all’epoca del debutto del film, quando gli utenti già infuriati con la protagonista iniziarono a puntare il dito anche contro una scena eliminata e diffusa online nei mesi successivi.

Se ricordate, in Captain Marvel è presente una scena in cui Carol Danvers viene approcciata da un motociclista che, senza farsi troppi problemi, inizia a provarci con lei in maniera un tantino fastidiosa. Nella sequenza vista al cinema, l’uomo entra in un bar e la supereroina ne approfitta per rubargli la moto. Nella scena eliminata, invece, le cose prendono una piega un po’ diversa: il motociclista insiste eccessivamente chiedendo a Carol di sorridere e lei, in tutta risposta, gli afferra la mano costringendolo ad inginocchiarsi. A quel punto lo minaccia dicendogli che se vuole tenersi l’arto, allora farà meglio a darle la sua moto e la sua giacca. La trovate qui di seguito:

Ebbene, stando ai diversi commenti apparsi online, questo sarebbe un vero e proprio comportamento da villain. Qualcosa che, secondo gli utenti, altri supereroi come Iron Man e Captain America non avrebbero mai fatto: un atteggiamento “da bulla”, piuttosto che da paladina della giustizia. Altri sostengono invece che “l’uomo non avrebbe fatto nulla di male, avendo solo chiesto a Carol di sorridere”, dunque quella dell’eroina sarebbe stata una reazione spropositata. Voi che ne pensate in proposito? Avreste tenuto la scena tagliata, o preferite la versione arrivata in sala?

Diretto da Anna Boden e Ryan Fleck, ricordiamo che Captain Marvel, nonostante i tentativi di boicottaggio, ha comunque guadagnato oltre 1,1 miliardi di dollari in tutto il mondo, rivelandosi uno dei film di maggior successo dei Marvel Studios. 

Nel cast abbiamo visto, al fianco di Brie Larson, anche Samuel L. Jackson (Nick Fury), Ben Mendelsohn (Talos / Keller), Djimon Hounsou (Korath), Lee Pace (Ronan l’accusatore), Lashana Lynch (Maria Rambeau), Gemma Chan (Minn-Erva), Annette Bening (Suprema Intelligenza; Mar-Vell / Dr. Wendy Lawson), Clark Gregg (Phil Coulson) e Jude Law (Yon-Rogg).

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA