Ha recitato in Zero Dark Thirty e ha avuto una parte in Her di Spike Jonze, ma noi leghiamo la sua fama a Guardiani della Galassia e il suo volto a quello di Star-Lord. Chris Pratt sta vivendo un momento di particolare successo, non solo in vista del sequel del film della Marvel, ma anche grazie a una serie di progetti che lo tengono piuttosto impegnato.

Sta infatti ultimando le riprese di quella che è stata definita forse la migliore commedia televisiva dell’anno, la serie Parks and Recreation, in cui dal 2009 interpreta l’impiegato comunale Andy Dwyer, e si prepara a un grande ritorno cinematografico, il film della Universal Jurassic World (il look dei dinosauri potrebbe essere stato svelato grazie ad alcuni modellini LEGO). Non ci sono dunque battute d’arresto per una carriera che sta scalando le vette del successo, e l’attore sembra inarrestabile. Soprattutto per quanto riguarda l’engagement con la Marvel.

Chris Pratt si è detto disponibile infatti a recitare nella seconda stagione di Agents of S.H.I.E.L.D., la fortunata serie tv in onda sulla ABC, per la quale si accontenterebbe persino di una piccola parte, mettendosi in coda ai colleghi Robert Downey Jr. Jeremy Renner, che avevano già manifestato un interesse simile. «Non lo escluderei» ha commentato Pratt «certo, una decisione simile spetta alla Marvel, ma se una mia partecipazione avesse senso per il brand e per la storia, io direi di sì a occhi chiusi».

Per quanto eccitante, le possibilità sono però al momento remote, in quanto le vicende della serie, che si interroga su eventi soprannaturali e inspiegabili, investigano una realtà ancora troppo lontana dalla galassia in cui le avventure di Star-Lord sono ambientate. Forse la Marvel vuole tenere separati prodotti destinati alla televisione e prodotti destinati al grande schermo?

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA