Harry Potter Minerva McGranitt

Ai microfoni dell’ultima puntata del The Late Show con Stephen Colbert, Daniel Radcliffe è tornato a parlare ancora una volta della saga di Harry Potter di cui è stato protagonista rivelando che, all’epoca delle riprese del primo film per la regia di Chris Columbus, Harry Potter e la Pietra Filosofale, non conosceva quasi nessuno dei suoi colleghi di set, eccezion fatta per il suo idolo Gary Oldman. 

All’epoca Radcliffe aveva solo 12 anni e l’attore si accorse solo tempo dopo di aver avuto la fortuna di recitare con mostri sacri della recitazione così abili e quotati, compreso il fior fiori degli interpreti britannici contemporanei: «Beh, adesso sono molto più consapevole rispetto a quando avevo 10 anni. All’epoca non ero emozionato all’idea di lavorare con nessuno di quegli attori. Poi ho conosciuto Gary Oldman durante le riprese del terzo capitolo. Ero più consapevole della mia professione ed ero più grande. Lui mi attirava tantissimo!».

Radcliffe ha svelato poi il peso particolare avuto nella sua vita da Maggie Smith, l’interprete della professoressa di Trasfigurazione e direttrice della Casa di Grifondoro Minerva McGranitt, conosciuta già ai tempi dell’adattamento di David Copperfield per la BBC in cui Radcliffe aveva recitato al suo fianco prima di ottenere il ruolo del maghetto all’alba del nuovo millennio: «Non so, è davvero strano lavorare con personaggi del genere all’età di 9 anni. Te ne rendi conto soltanto tempo dopo! Maggie Smith mi ha raccomandato per interpretare Harry Potter. Grazie a lei sono finito nel film. Io non sapevo chi fosse ma, ovviamente, i miei genitori erano estasiati all’idea che io potessi lavorare con lei! Con me è stata fin da subito così elegante e gentile da dirmi: Oh, non essere ridicolo! Chiamami pure Maggie!”». 

Se in un ipotetico futuro dovesse mai concretizzarsi un reboot della saga di Harry Potter Radcliffe, storico volto del protagonista dei romanzi di J.K. Rowling, ha delle idee molto chiare su gli piacerebbe interpretare. E chiaramente – come sogno proibito impone – non si tratta di Harry da adulto, e nemmeno di uno dei principali, giovani protagonisti del franchise cinematografico divenuto uno dei maggiori successi della storia del cinema (ne ve parlavamo qui).

Di seguito il video della partecipazione di Radcliffe al popolare programma di Colbert, in cui si è parlato anche della performance dell’attore 32enne nella serie tv Miracle Workes della quale vi davamo conto QUI

Che ne pensate delle parole di Radcliffe? Ditecelo nei commenti! 

Fonte: CinemaBlend

Foto: MovieStills
© RIPRODUZIONE RISERVATA