Universal è sempre alle prese con la questione Fast & Furious 7. La morte di Paul Walker, oltre a sconvolgere tutti, ha inevitabilmente bloccato la produzione del film, che comunque arriverà nelle sale. Una delle possibilità di cui si era parlato, voleva che la pellicola ripartisse da zero, ma restava l’incognita su come James Wan e soci avrebbero trattato le scene girate da Walker prima del tragico incidente. L’attore aveva ancora metà film da girare, con le scene più importanti in sospeso. Alcuni parlavano addirittura di un suo taglio, ma la voce è stata immediatamente smentita. Tanto più che ora The Hollywood Reporter svela come lo sceneggiatore Chris Morgan sia tornato sullo script originale per trovare una soluzione plausibile che non solo spieghi la presenza limitata di Brian O’Conner nel nuovo episodio della saga (il materiale già in possesso della troupe, dunque, non verrà eliminato), ma soprattutto renda il giusto omaggio a Walker.

Se il piano avesse successo, le riprese potrebbero ricominciare già a fine gennaio, anche se è difficile che venga rispettata la data d’uscita dell’11 luglio prevista all’inizio (10 luglio per l’Italia): solo ieri, la Fox ha annunciato che in quel weekend uscirà il suo Il pianeta delle scimmie: Revolution, che da noi arriverà il 31 luglio.

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA