Se il 3D di Transformers 3 vi ha favorevolmente colpito, la terza dimensione in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 vi ha lasciato praticamente indifferenti. E’ quanto emerge dal sondaggio Harry Potter e i doni della morte – Parte 2: cosa pensi del 3D?, dove il 36% dei lettori ha optato per la seguente affermazione: “Mi è piaciuto, ma rispetto agli altri film della saga il 3D non ha aggiunto alcunché”. Insomma, in questo caso la tecnologia non ha fatto breccia. Tanto da far affermare al 29% “L’ho visto anche in 2D e ho preferito la visione tradizionale”.
I nostri lettori, dunque, sostengono indirettamente la battaglia del CEO di DreamWorks Animation, Jeffrey Katzenberg, che ha più volte puntato il dito contro il cattivo uso del 3D, che ha causato il disinteresse del pubblico nei confronti di questa tecnologia. Tra i primi “imputati”, come sostiene anche James Cameron, ci sono i film convertiti in 3D solo in post-pruzione, ovvero quelli che non vengono girati in 3D. Come quest’ultimo film della serie di Harry Potter. Proprio il regista di Avatar affermò che sarebbe stato un errore distribuire Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 in 3D, dato che il film era stato convertito a posteriori. E d’altra parte l’esperimento non convinse neppure Warner, che preferì rimandare al secondo capitolo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA