È ormai cosa nota che il pubblico sia letteralmente spaccato in due quando si parla di Ben Affleck come nuovo Batman: c’è chi ne apprezza le fattezze, molto simili a quelle disegnate da Frank Miller, e chi invece proprio non digerisce che l’attore sia stato scelto come successore di Christian Bale (vuoi anche, per Affleck, un passato nei cinecomic da dimenticare).

Lo stesso, intervistato da EW, si è detto consapevole di essersi assunto un rischio per la sua carriera: «Prima di accettare la parte in Batman v Superman: Dawn of Justice, la Warner Bros. mi ha sottoposto alcune delle reazioni ai passati casting e mi ha chiesto: “Sei sicuro di voler far parte di tutto questo? Le reazioni del pubblico sono ormai parte integrante di questi film. Ci sono un sacco di fan molto attivi e un mucchio di diverse opinioni”. Per me, avere a che fare in parte con questo, non è… insomma, ognuno può dire la sua. Non avrei accettato la parte se non mi fidassi del mio istinto in campo cinematografico. Penso che Chris Terrio abbia scritto una splendida sceneggiatura. E Zack Snyder è un grande regista visivo. Non l’avrei fatto se non avessi pensato di poterlo fare. Ho il beneficio di questa consapevolezza. Certo, ognuno è responsabile di ciò che dice, fa tutto parte di questo sport internazionale: pensate a 50 Sfumature di Grigio…».

Ben Affleck, inoltre, ha voluto specificare che per il ruolo di Batman si è allenato duramente: «Sono nel bel mezzo delle riprese ora. È un processo sul quale potrò farmi un’idea migliore quando avrò finito tutto. Posso solo dirvi che ogni volta che interpreto una parte, sento la responsabilità da attore di lavorare sul mio aspetto fisico al meglio per aderire alla parte. Ci sono una serie di aspettative su Batman, ovviamente, è dura. Ho lavorato molto sul piano fisico, mi sono allenato. Ed è molto diverso dal personaggio che interpreto in Gone Girl, descritto come“paffuto e come se fosse sopravvissuto ad una sbornia”. Voglio farvi sapere che mi sono allenato bene per entrambi i ruoli!»

Fonte: ew

© RIPRODUZIONE RISERVATA