hugh jackman

I giorni da Wolverine per Hugh Jackman sono decisamente finiti. L’attore australiano ha “appeso gli artigli al chiodo” e dato l’addio all’iconico ruolo ormai 3 anni fa, con l’apprezzatissimo film Logan diretto da James Mangold. Da allora, si è dedicato ad altri progetti, molti dei quali più vicini alla sua passione per il ballo e il canto.

Oltre alla parte nei film sugli X-Men e negli stand alone dedicati al suo personaggio, Hugh Jackman in carriera ha preso parte a musical grazie ai quali ha riscosso notevole successo: su tutti ovviamente The Boy from Oz, che nel 2004 gli è valso un prestigioso Tony Award. Al cinema invece viene ricordato per Les Misérables, che gli è valso una candidatura agli Oscar come Miglior Attore e una vittoria ai Golden Globe, e per The Greatest Showman. Il suo interesse artistico lo sta portando avanti anche ora, al lavoro sulla produzione di The Music Man, revival del celebre musical di Broadway del 1957.

In un’intervista di qualche mese fa, l’attore – che recentemente ha commosso i fan con una lettera alla moglie – ha raccontato che questo è stato il primo musical che abbia mai fatto, risalente agli anni del liceo. Naturale quindi che stia dando tutto per la parte, con allenamenti intensi. La riprova è un video che lo stesso Hugh Jackman ha condiviso su Twitter, in cui si mostra stremato a terra dopo un tip tap particolarmente estenuante. Sdraiato sul pavimento e col fiatone, dice:

«Voglio fare un nuovo tipo di pubblicità: come perdere 22 chili in un giorno ballando il tip tap. Ti svegli alle 3 del mattino e sei tipo clickity-clack, clickity-clack e lo fai tutto il giorno, tutto il giorno…»

POTETE VEDERE QUI IL VIDEO

L’entusiasmo per la parte è evidente, nonostante la fatica. L’attore in un’intervista con Jimmy Kimmel aveva anche rivelato che stava seguendo alcuni corsi di danza su Zoom: «A volte è umiliante. Ci sono circa 70 persone nella classe e io non accendo il mio video, ma guardo gli altri e ci sono circa 68 giovani ragazze e poi io. Penso: ‘È strano vero? È strano’».

Ai fan del Hugh Jackman ballerino e cantante probabilmente poco importa, conta solo il risultato. Per vederlo, gli appassionati di Broadway dovranno ancora attendere: il debutto di The Music Man era previsto in autunno 2020, ma la pandemia ha fatto slittare tutto fino al 30 maggio 2021. Sul grande schermo, invece, l’attore ritornerà sicuramente col nuovo film di Florian Zeller, sequel di quel The Father che ha appena trionfato agli oscar.

Foto: Roy Rochlin/Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA