Le dichiarazioni del regista di Guardiani della Galassia, James Gunn, infiammano già da qualche giorno il web. Prima la dichiarazione che lasciava intendere che la saga di Star-Lord potrebbe essere una trilogia, poi l’uscita proprio ieri del menù con i contenuti extra del Blu-ray stanno rendendo il film della Marvel, a tutti gli effetti, il centro di gravità dell’attenzione dei fan.

Ma cosa dobbiamo aspettarci dal prossimo episodio, che uscirà nel 2017? Alla luce della line-up definita dalla Casa delle idee, prima di Guardiani della Galassia 2 sarà il turno di Avengers: Age of Ultron, di cui ieri è uscito il trailer esteso, seguito poi da Ant-Man e Captain America: Civil War che, come sappiamo, metterà in scena i drammatici dissapori tra supereroi che porteranno allo scontro finale, atteso per il 2018, narrato in Avengers: Infinity War.

Considerato che quasi tutti i film Marvel degli anni passati sono stati indirizzati a precorrere e definire l’universo degli Avengers, dobbiamo quindi temere che anche Guardiani della Galassia 2, per la sua collocazione strategica, sia sussidiario al ciclo dei vendicatori? James Gunn assicura di no:  «Non mi sento debitore con gli Avengers. Penso che Guardiani della Galassia 2 parlerà dei guardiani della Galassia e basta. Non siamo subordinati a nessuno. Il mio film non sarà un canale narrativo di accesso ad Infinity War, sarà qualcosa che si muoverà nella direzione dei futuri cinecomic, certo, ma non in senso esclusivo»

Nonostante le precisazioni, non tutti gli scetticismi sono però sfatati. In un’intervista ad Entertainment Weekly, il regista aveva infatti anticipato che in Guardiani della Galassia 2 Thanos, che avrà un ruolo decisivo in Infinity War, diventerà un personaggio più centrale. Insieme a lui, anche Nebula e i mercenari Yondu e Kraling riappariranno in una veste più interessante, uscendo dalla semi oscurità che li aveva quasi lasciati pressochè nell’ombra nel primo episodio.

Fonti: CBM, Entertainment Weekly

© RIPRODUZIONE RISERVATA