L’inverno sta arrivando, ma ci metterà ancora un po’ a invadere Westeros. Almeno stando al presidente della HBO Michael Lombardo, le cui parole fanno intendere che la conclusione di Il Trono di Spade è ancora lontana, almeno sul piccolo schermo: «Sette stagioni non sono mai state nei piani. La domanda è, quanto oltre le sette stagioni si andrà?»

A quanto pare, gli showrunners David Benioff e Dan Weiss (che avevano sempre dichiarato di voler chiudere alla settima) «ritengono di poter proseguire ancora per due anni dopo la sesta stagione, anche se vorrei fargli cambiare idea, ma al momento le cose stanno così».

All’inizio di quest’anno, Lombardo aveva ammesso che avrebbe voluto che lo show andasse avanti per un decennio: «Abbiamo iniziato questo viaggio con David e Dan, è la loro visione. Se mi piacerebbe che la serie durasse 10 anni sia come fan che come ente del network? Assolutamente sì. Discuteremo onestamente per esplorare tutte le possibilità… Ciò che non farò è avere uno show che continui quando i suoi creatori sentono di aver finito con la storia».

E riguardo a un possibile prequel o spinoff? «Sarei aperto a qualsiasi cosa, se David and Dan volessero farlo… c’è un’enorme narrazione da poter inserire in un prequel. Ma per ora dobbiamo concentrarci sulla gestione dei prossimi anni di questo show».

Non poteva mancare la domanda (SPOILER) sul ritorno o meno di Jon Snow: «Ciò che è morto è morto. Da quello che so, sento e leggo, Jon è morto davvero». Ma non dimentichiamoci le parole di Emilia Clarke, e il fatto che il personaggio di Kit Harington abbia ancora molto da dare (qui tutte le teorie)…

Leggi anche: Emmy Awards 2015: Il Trono di Spade domina con 24 nomination!
La sesta stagione di Il Trono di Spade sarà la più scioccante
                         Le prime foto dal set della sesta stagione 

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA