Carrie Fisher ci ha lasciati ieri all’età di sessant’anni, colpendo i milioni di fan di Star Wars e amici e colleghi del mondo dello spettacolo, da George Lucas a Mark Hamill fino ad Harrison Ford. A salutare la compianta attrice, però, sono intervenuti anche i registi J.J. Abrams, che l’aveva diretta ne Il risveglio della Forza, e Steven Spielberg.

Il primo ha postato un messaggio scritto a mano che riporta: «Non c’era bisogno di incontrare Carrie Fisher per comprendere il suo potere. Era semplicemente brillante e bellissima, forte e meravigliosa, incisiva e divertente più di quanto possiate immaginare. Che cosa ingiusta averla persa. Che fortuna essere stati tutti benedetti dalla sua presenza»:

fisher-abrams

Steven Spielberg aveva invece collaborato con la Fisher alla realizzazione di Hook – Capitan Uncino, dove l’attrice figurava come script doctor, ovvero ingaggiata per riscrivere o rifinire il copione. Queste le parole del regista: «Ho sempre provato ammirazione per Carrie. Le sue osservazioni mi facevano sempre ridere o rimanere perplesso. Non aveva bisogno della Forza, perché era una forza della natura, leale e amichevole. Mi mancherà davvero molto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA