Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte II sbarca oggi nelle sale italiane. È solo uno dei tanti attesi appuntamenti con Jennifer Lawrence al cinema, perché l’attrice sarà attivissima anche nei prossimi mesi, grazie a film quali Joy di David O. Russell (secondo Oscar?), X-Men: Apocalypse e Passengers, sci-fi drama in cui la vedremo cimentarsi anche nella prima scena di sesso della sua carriera (la racconta qui). Ma l’attrice più pagata di Hollywood (quasi 25 milioni di dollari a film), che vanta anche un contratto da 20 milioni di dollari con Dior, sembra avere piani ben precisi per il futuro.

«Mi do ancora cinque anni come attrice. Se non funziona, torno in Kentucky e divento infermiera» ha dichiarato a The Hollywood Reporter. La sua scalata verso l’Olimpo di Hollywood è stata rapida e vertiginosa: considerando il tipo, capace più o meno di tutto, non ci sorprenderemmo se mantenesse fede a queste parole. Per ora, comunque, ce la godiamo su grande schermo: Capitol City la aspetta.

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA