Dopo l’ennesima caduta su un red carpet (e i rumor sulla sua igiene personale), Jennifer Lawrence (che ha da poco compiuto 25 anni) risplende sulla copertina di Vogue. L’intervista che caratterizza il servizio di copertina si svolge nella sua casa di Berverly Hills – costata 8 milioni di dollari e con 5 camere da letto, 6 bagni, un cinema, una palestra, e una sala per trucco e parrucco -. L’attrice parla un po’ di tutto: dello scandalo fappening, di Joy, il film che la vede diretta per la terza volta da David O. Russell e anche di matrimonio, ma l’aneddoto più curioso è questo: la chiacchierata avrebbe dovuto proseguire a cena in un ristorante di lusso, ma un impegno improvviso (un altro face to face) ha congelato tutto nella sua camera. Quando il giornalista Mikael Jansson ha dato la sua totale disponibilità a ordinare una piazza, la Lawrence ha esclamato: «Oooh grazie a Dio posso togliermi questo reggiseno!». E l’ha fatto proprio davanti a lui, prima di gettare l’intimo sul letto… È un ulteriore esempio della personalità dell’attrice, che può dividere o avvicinare il pubblico, ma comunque fa sempre notizia.

In merito alle foto di nudo rubate dal suo account iCloud, afferma semplicemente: «Non ci ripenso a meno che qualcuno non ritiri in ballo l’argomento. Ho pianto per ore con Pippi, la cagnolina che mi aveva appena portato mia madre, che non smetteva di farmi le coccole. È una vicenda che mi ha fatto solo soffrire, ma ho imparato la lezione: mi avete mai più visto nuda?».

Su David O. Russell e di Joy dice: «Sul set sono stata cattivissima con lui, ma è normale scontrarsi con le persone a cui vuoi bene. A un certo punto gli ho detto “dovremmo andare in terapia di coppia”».

Infine, dopo aver svelato che ama rilassarsi con gli amici e, ultimamente, con Ashton Kutcher e Mila Kunis – suoi vicini di casa – («vado da loro anche senza invito: non ne potranno più di me»), una battuta sul matrimonio: «Non vedo l’ora di sposarmi! Non appena troverò l’uomo della mia vita, che vorrò come padre dei miei figli, vedrò di non mandare tutto a pu****e».

Fonte: Vogue
Foto: Getty Images 

© RIPRODUZIONE RISERVATA