L’accordo tra Marvel e Sony per la gestione del nuovo universo cinematografico dedicato a Spider-Man potrebbe animare la primissima parte del 2015. L’annuncio dell’accordo tra le due case di distribuzione pare possa essere comunicato ufficialmente entro gennaio/febbraio, stando a tutte le voci uscite in questi giorni di tempesta Sonyleaks. E sempre dall’attacco hacker, emergono ora nuovi dettagli sull’operazione. Comic Book Movie, infatti, svela che se l’Uomo Ragno dovesse comparire in Captain America: Civil War, Sony co-finanzierà il film per il 25% e Marvel, viceversa, coprirà il primo dei nuovi solo-movies su Spider-Man (sempre per il 25%), fissato a luglio 2017. Inoltre, le condizioni prevederebbero la concessione di Marvel a Sony di utilizzare due dei suoi personaggi (saranno tra quelli “segreti” rivelati online di recente?), continuando la storia di Civil War legandola alle vicende di Peter Parker.

Spidey dovrebbe comparire anche in Avengers: Infinity War Part 1 (2018), con Marvel pronta a produrre un secondo solo-movie nel 2019. Colui che rimpiazzerà Andrew Garfield (Logan Lerman?) firmerebbe il solito contratto pluriennale (minimo per altri 3 film) e Drew Goddard, oltre allo spin-off sui Sinister Six (qui la lista degli attori considerati per il cast), dovrebbe dirigere e scrivere il primo dei nuovi film con il supereroe protagonista. Più che una cessione totale del franchise, quindi, l’affare sembra destinato a diventare una collaborazione tra i due Studios. Ma Marvel è pronta a tutelarsi, qualora le release non venissero rispettate: pronta ci sarebbe già una multa di 100 milioni di dollari se Sony non rispettasse la data di uscita stabilita dei singoli film, con rescissione del contratto istantanea.

Se le cose stessero davvero così, meglio che Amy Pascal e soci si mettano presto al lavoro.

Fonte: CBM

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA