Spider-Man: Homecoming

La situazione è nota: Spider-Man, dopo aver ruotato intorno alla Sony per anni, è entrato nel Marvel Cinematic Universe con Spider-Man: Homecoming (e col sequel che verrà realizzato), un progetto intorno al quale l’attesa è già positiva e stimolante, a pochi giorni dall’uscita italiana e dall’anteprima italiana al Cine&Comic Fest di Genova.

Ma, al di là dell’entusiasmo dei fan, cosa si aggira nel dietro le quinte di questa situazione e di tale delicato equilibrio? Nessuna delle parti in causa, compresa la Disney che ha acquistato la Marvel nel 2009 per quattro miliardi di dollari complessivi, si è espressa chiaramente sul tema, ma è possibile intuire facilmente che la Sony detenga ancora i diritti relativi a Spider-Man e che li stia semplicemente condividendo con la Marvel, ragion per cui l’Uomo Ragno può apparire in film come Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War.

Essendo realizzato dalla Sony, che si sobbarca tutti i costi relativi ai film, tale casa di produzione è anche la destinataria dei proventi diretti che derivano dal box-office. Perché allora la Marvel dovrebbe essere d’accordo a produrre il film per il loro studio rivale, non ricavandovi alcun profitto? Solo per aver Spider-Man nel suo universo? Assolutamente no. La Disney infatti, pur non avendo la possibilità e e il diritto di usare Spider-Man nei suoi film, possiede però i diritti di merchandising sul personaggio. Non una cifra irrisoria, perché il giro d’affari relativo a giocattoli e affini è piuttosto ampio (circa 175 milioni di dollari, per il Wall Street Journal e le sue stime, come riporta We Got This Covered).

Insomma, la partnership tra i diversi studios è una corsa per la vittoria in cui ognuno tende di fatto a tutelare il proprio interesse, obbedendo alle rispettive esigenze economiche. Qualcuno avanza anche l’ipotesi che la Sony voglia riprendersi il personaggio nei prossimi anni, qualcun altro parla invece di una volontà di esclusiva da parte della Marvel che potrebbe concretizzarsi chissà quando. Pure e semplici voci, perché per adesso l’equilibrio permane, i progetti in cantiere vedono uno Spider-Man sempre più inglobato nel mondo degli Avengers e Spider-Man: Homecoming non mancherà di fare gli interessi di tutti (fan compresi, naturalmente).

 Best Movie Speciale 15 anni: la cover e il poster da collezione di Spider-Man by Zerocalcare

Contest Spider-Man: Homecoming: disegna e vinci il poster celebrativo, disegnato da Zerocalcare e autografato da Tom Holland!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film