Shia LaBeouf ci è ricascato. Dopo essere stato arrestato nel giugno del 2014 per aver fumato durante uno spettacolo di Broadway e aver litigato per la strada con la fidanzata Mia Goth («Se fossi rimasto, l’avrei uccisa» aveva dichiarato) ha fatto tripletta! L’attore, infatti,  è stato arrestato ad Austin, in Texas, per “condotta molesta”. Secondo il portale statunitense TMZ, LaBeouf, chiaramente ubriaco, ha cercato di attraversare maldestramente la strada mentre il semaforo era rosso per i pedoni, correndo e gridando frasi sconnesse ad un gruppo di agenti della polizia che erano in zona e che non hanno potuto fare altro che fermarlo.

TMZ ha diffuso un video in cui si vedono i poliziotti mettere le manette all’attore e farlo accomodare sul retro di una volante.  I testimoni riferiscono che LaBeouf si comportava in maniera “bizzarra”, ignorando le parole dei poliziotti. L’attore sarebbe stato portato nel carcere della contea, per essere poi rilasciato.

LaBeouf si trovava in Texas per partecipare all‘Austin City Limits Music Festival.

Qui il post della proprietaria del bar di fonte al quale l’attore è stato arrestato:

Fonte: TMZ via THR

Foto: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA