lola bunny space jam

Poche ore dopo l’uscita del trailer ufficiale di Space Jam: A New Legacy, un’altra notizia bomba per i fan. È stato infatti annunciato chi sarà a dare la voce a Lola Bunny, la coniglietta che è stata al centro di numerose polemiche per il suo aspetto, tanto che in questo sequel è sensibilmente cambiato.

Il countdown è ufficialmente partito: a settembre 2021 si torna sul campo di basket per una partita eccezionale. Non ci sarà più Michael Jordan ma, come ben suggerisce il titolo, il giocatore che almeno negli ultimi 10 anni sembra aver preso il suo posto in NBA, ovvero LeBron James. Questa volta la partita non è contro uno spietato gestore di Luna Park alieno, ma una sorta di server cattivo della Warner Bros., tanto che dal trailer i rimandi a tantissimi altri titoli sono evidenti. Al suo fianco, ci saranno di nuovo Bugs Bunny, Duffy Duck e tutti i più famosi Looney Tunes.

Tra di loro, anche la coniglietta che nel primo film ha dato un significativo contributo alla causa. Il personaggio ha subito diverse modifiche rispetto all’originale Space Jam, per renderlo più politicamente corretto: Lola Bunny è stata de-sessualizzata, non indossa più un top ed è più in linea, per citare le parole del regista Malcom D. Lee, con un film per bambini. Una maggiore attenzione al tema che ha portato anche all’eliminazione del personaggio di Pepè La Puzzola. Ebbene, pochi minuti fa è stato annunciato che a dare la voce a Lola Bunny sarà Zendaya! 

L’attrice, che ha cominciato la sua carriera alla Disney, è diventata particolarmente celebre per il suo ruolo nei nuovi film di Spider-Man con Tom Holland, dove interpreta MJ Watson. Non solo: è la protagonista di Euphoria, serie HBO che le è valso un Emmy, del recente Malcom & Marie (QUI la recensione) e prossimamente la potremo vedere anche in Dune. Assieme a tutto questo, ora si aggiunge anche il ruolo da Lola Bunny al fianco di LeBron: nel trailer appena pubblicato, la si può vedere omaggiare un ex compagno di squadra di The King, ovvero Dwyane Wade.

Foto: Warner Bros.

Fonte: Entertainment Weekly

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA