Morto era morto. Ma si sa… la fantascienza non ha limiti. «Resusciterà dalle ceneri», profetizza una fonte ignota riportata da Comicbookmovie. Nulla di certo, quindi, ma il ritorno di Darth Vader sembra essere una delle strade percorribili per la nuova trilogia di Star Wars, sotto il comando di Disney, la quale ha acquistato la LucasFilm per la colossale cifra di 4 miliardi di dollari. «Darth Vader è parte integrante del franchise e sostituirlo sarebbe impossibile», continua la fonte, «L’idea è quella di farlo tornare in un ruolo significativo nei prossimi film. Non dimenticate che questa è fantascienza». Chiaramente vi invitiamo a prendere queste dichiarazioni con le pinze, vista la totale ufficiosità della fonte. Resta il fatto, però, che la pulce nell’orecchio ormai ce l’ha messa.

Intanto il produttore Frank Marshall, marito della nuova presidente della LucasFilm, Kathleen Kennedy, ha spiegato che nel mirino ci sono già nuovi registi, ma che non si sa ancora quando verrano resi pubblici i loro nomi. Del resto, dopo aver annunciato una shortlist composta da Steven Spielberg, J.J. Abrams, Zack Snyder e Quentin Tarantino, e aver assistito al loro rifiuto a distanza di poco tempo, potrebbe aver fatto riflettere sull’insana fuga di informazioni legate a questo franchise. Non stupisce, infatti, che tutti siano spaventati a prendere in mano una saga iconica come quella di Star Wars. Intanto si mormora che al timone della regia potrebbe esserci Joe Johnston, avendo diretto Jurassic Park III per la produttrice Kathleen Kennedy, la quale ha dichiarato che le piacerebbe lavorare insieme a un regista con cui ha già avuto a che fare in passato.
Comunque vada, per il momento l’unica conferma sarebbe la firma di Michael Arndt sulla sceneggiatura di Star Wars 7, e l’uscita in sala del primo film, fissata per il 2015.

(Fonte: Comicbookmovie; Collider)

© RIPRODUZIONE RISERVATA