Non che ci aspettassimo nulla di diverso, ma la produzione di Star Wars Episodio VII si sta rivelando un campo minato da percorrere con attenzione e nell’attraversare il quale, ahinoi, qualcuno rimane indietro. È il caso di Saoirse Ronan, provinata ma scartata dal regista J.J. Abrams. È il caso anche di Michael Arndt, primo sceneggiatore del film che lo stesso Abrams ha sostituito di recente con Lawrence Kasdan (e se stesso); il tutto allo scopo di non rimanere indietro con la lavorazione del film, che pure la produttrice Kathleen Kennedy aveva dichiarato potesse anche slittare al 2016.

Ogni tanto, però, arriva qualche certezza, e oggi è una di quelle grosse: nessun rinvio, nessuna concessione alle richieste di J.J., Disney vuole il film pronto entro il 2015. Tanto che proprio ieri la casa di Topolino ha annunciato una data d’uscita ufficiale: il 18 dicembre 2015, in 3D (non si sa se nativo o aggiunto in post-produzione). Una scelta in controtendenza rispetto alla tradizione di Star Wars, i cui episodi sono sempre usciti al cinema nel mese di maggio, ma una scelta saggia, perché consente di evitare la spaventosa concorrenza dell’estate 2015 (con Avengers 2 e Batman vs. Superman a farla da padroni) e di far uscire il film sotto Natale, sperando forse nell’effetto-vacanze per riempire le sale.

Fonte: Collider

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA