Domani, 16 dicembre, Star Wars: Il risveglio della Forza sbarca nei cinema italiani. Non è una comune novità della settimana e la première organizzata a Los Angeles lo dimostra (guarda video, foto e leggi le prime reazioni della critica – senza spoiler – al film). Stiamo parlando dell’evento cinematografico dell’anno che in Italia Disney distribuisce in 850 copie, cifra record nella storia dei film distribuiti dalla divisione italiana della major nella stagione natalizia. Le aspettative d’incasso al box office sono alte, ma c’è un film che a gennaio avrà una distribuzione ancora più capillare: Quo Vado, la nuova commedia di Gennaro Nunziante con Checco Zalone. Il film uscirà l’1 gennaio e in una recente intervista, il produttore Pietro Valsecchi ha dichiarato che Medusa lo distribuirà in 1500 copie, che corrispondono a circa un terzo delle sale italiane più importanti. Non sono numeri ufficiali, ma è certo che la commedia supererà le 1000 copie.

Sono numeri che non possono lasciare indifferenti una volta confrontati con quelli di un blockbuster da 200 milioni di dollari. A inizio dicembre, Variety aveva identificato l’Italia come uno dei mercati più difficili al mondo per Star Wars, nonostante una fan base comunque importante. E la campagna promozionale è stata tra le più martellanti della storia recente. Zalone, invece, non è più solo un fenomeno ma una realtà, soprattutto dopo i 52 milioni di euro incassati da Sole a catinelle nel 2013 (film più visto di sempre in Italia con 7milioni e mezzo di spettatori, più di Avatar). Quo Vado riuscirà a fare meglio?

© RIPRODUZIONE RISERVATA