Le conseguenze della crisi globale colpiscono anche Hollywood. Nemmeno un trio da blockbuster come Johnny Depp-Jerry Bruckheimer e Gore Verbinski pare sufficiente ad arginare i rischi consentendo il nulla osta da parte delle major. Disney ha infatti congelato il progetto The Lone Ranger, adattamento dell’omonima serie western degli anni ’50, che vedeva attore, produttore e regista di nuovo riuniti dopo il successo dei primi tre capitoli dei Pirati dei Caraibi. Il budget di 250 milioni di dollari, poi ridotto a 232 milioni, secondo The Hollywood Reporter avrebbe fatto tremare le ginocchia alla casa di Topolino che aveva previsto un tetto massimo di 200 milioni. Secondo i bene informati però questo non sarebbe stato l’unico ostacolo al via libera al film. Anche il copione di Justin Hayte (Revolutionary Road) non avrebbe infatto convinto la major. Lo sceneggiatore aveva sostituito nel 2010 i colleghi Tedd Elliott e Terry Rossio, già autori di della saga dei Pirati, che avevano elaborato uno script in cui il personaggio di Depp, l’indiano comanche Tonto, avrebbe oscurato il vero protagonista: il ranger texano interpretato da Armie Hammer.

Semaforo rosso anche per Del Toro e Howard

The Lone Ranger non è l’unica produzione ad aver subito uno stop per motivi economici. Come già anticipato anche La Torre Nera di Ron Howard e Brian Grazer, il super progetto ispirato ai sette romanzi di Stephen King, che prevedeva una trilogia cinematografica e due miniserie televisive, è stato cancellato da Universal per il budget troppo elevato. Bloccato per lo stesso motivo anche il film di Guillermo Del Toro ispirato al romanzo di H.P. Lovecraft Alle montagne della follia che avrebbe avuto come protagonista Tom Cruise.

Una speranza per i fan

Com’è noto, a Hollywood quando ad innamorarsi di un progetto è una star di prima grandezza come Johnny Depp, la speranza di vederlo sul grande schermo aumenta esponenzialmente. L’attore infatti segue la produzione di The Lone Ranger dal 2008 e anche il produttore Bruckheimer pare intenzionato a non abbandonare l’idea, abbassando la previsione di budget  e proponendolo eventualmente a un’altra major.
La cancellazione dell’uscita, precedentemente fissata per il 21 dicembre 2012, potrebbe essere solo uno slittamento di data. Staremo a vedere.

La trama

La storia di The Lone Ranger è ambientata nel 1869 e si ispira a Il cavaliere solitario, una serie cult negli anni ‘50. Un ranger texano (Armie Hammer) viene lasciato in fin di vita da un agguato. Sarà l’indiano comanche Tonto (Johnny Depp) a salvarlo e a trasformarlo in una specie di supereroe del West.
Fonte: THR
Foto: Getty

© RIPRODUZIONE RISERVATA