Anche questa edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è arrivata alla sua conclusione.
Il glamour, il tappeto rosso e le pellicole sono stati presentati al Lido per due soli motivi: emozionare… e vincere.
I risultati sono quelli previsti dai più: ottimo risultato per il nostro Saverio Costanzo con Hungry Hearts, che si porta a casa entrambe le coppe Volpi (Adam Driver e Alba Rohrwacher). L’amato The Look of Silence, di Joshua Oppenheimer, ha vinto il Gran Premio della Giuria. Il Leone d’Oro va invece al film di Roy Andersson, A Pigeon Sat.

Qui di seguito i risultati della premiazione (guarda la gallery dei premiati).

Miglior documentario sul cinema (Venezia Classici): Animata Resistenza di Francesco MontagnerAlberto Girotto
Miglior classico restaurato: Una Giornata Particolare di Ettore Scola

Miglior Opera Prima Luigi de Laurentis: Court di Chaitanya Tamhane

Premio Speciale della Giuria Nuovi Orizzonti: Belluscone-Una Storia Siciliana di Franco Maresco
Miglior Regia Nuovi Orizzionti: Theeb di Naji Abu Nowar
Miglior Film Nuovi Orizzonti: Court di Chaitanya Tamhane

Premio Speciale della Giuria Venezia 71: Sivas di Kaan Müjdeci
Premio Miglior Sceneggiatura: Ghesseha di Rakhshan Banietemad
Premio Marcello Mastroianni ad un giovane attore emergente: Romain Paul in Le Dernier Coup de Marteau di Alix Delaporte
Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile: Adam Driver in Hungry Hearts di Saverio Costanzo
Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Alba Rohrwacher in Hungry Hearts di Saverio Costanzo
Gran Premio della Giuria: The Look of Silence di Joshua Oppenheimer
Leone d’Argento: Belye Nochi Pochtalona Alekseya Tryapitsyna di  Andrej Končaloskij
Leone d’Oro: A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence di Roy Andersson 

© RIPRODUZIONE RISERVATA