Un’interpretazione magistrale quella di Robert De Niro in Toro scatenato (1980), film biografico in bianco e nero diretto da Martin Scorsese. L’attore interpreta il pugile dei pesi medi Jake LaMotta, sia negli anni della gioventù – in versione atletica -, sia negli anni della pensione – in versione “extra large”. Il film è stato girato in due periodi diversi. In un primo momento sono state realizzate la maggior parte delle scene del film, comprese quelle sul ring, mentre in un secondo momento si è svolta la fase della lavorazione più complicata. Infatti, la produzione è stata interrotta per diversi mesi per permettere a De Niro di ingrassare di circa 30 chili. Sfida che l’attore ha accettato volontariamente e, anzi, l’ha pretesa con tutte le sue forze. Le sequenze che ritraggono un De Niro grasso e invecchiato (ovviamente quest’ultimo effetto grazie al trucco) sono durate solo pochi minuti, a causa delle di salute precarie dell’attore dovute all’enorme sforzo fisico richiesto dalla parte. Il risultato, però, è stato sorprendente e la sua interpretazione gli è valsa anche l’Oscar come Miglior attore protagonista.

Sotto il monologo di Robert De Niro in Toro scatenato, nei panni del vecchio e ingrassato Jake LaMotta:

Sotto, Robert De Niro prima (in Taxi Driver) e dopo (in Toro scatenato) la metamorfosi:

Guarda la prima posizione

Guarda la terza posizione

© RIPRODUZIONE RISERVATA